La Vibonese e il rischio vertigini, Orlandi: “Non guardiamo la classifica” (VIDEO)

La Vibonese ha cancellato Rende ed è ripartita. Il gol di Taurino ha piegato la Viterbese e mandato nuovamente in orbita i rossoblù che si ritrovano in piena zona playoff nel bel mezzo di un campionato che volge ormai al giro di boa con la squadra di Nevio Orlandi ben oltre le più rosee aspettative. Il tecnico della Vibonese ha tanti motivi per sorridere ma nel giorno della quinta vittoria casalinga consecutiva mette ancora una volta in chiaro le cose: “Ricordiamoci che siamo la Vibonese. Non guardiamo la classifica”. Come dire: siamo orgogliosi di quello che stiamo facendo ma il nostro obiettivo resta la salvezza. “Il gruppo è cresciuto ed è maturato, i ragazzi hanno acquisto consapevolezza delle proprie capacità e mi piace non aver preso gol. Abbiamo battuto un’ottima squadra, costruita per stare al vertice. Abbiamo interpretato molto bene questa partita e mi è piaciuto il modo con il quale abbiamo gestito il gol del vantaggio. Finalmente siamo riusciti a sfruttare meglio le nostre capacità di palleggio e di fraseggio”.




Dediche speciali per Jacopo Scaccabarozzi e per Leonardo Taurino, rispettivamente il migliore in campo e il match-winner. Il primo si presenta in sala stampa per rivolgere un pensiero alla mamma che lo ha guardato dalla tribuna centrale del “Luigi Razza” e ad una ragazza misteriosa di nome Chiara. L’attaccante invece dedica il sesto gol in campionato allo zio Gianni e rivela: “Spero di superare i dieci gol”. Intanto è già a quota sei e il gol con la Viterbese è il quinto segnato al “Luigi Razza”: “Il bello – aggiunge – che questo è il secondo gol di testa in carriera e tutti e due li ho realizzati qui a Vibo. Ho capito subito che potevo far gol e mi sono inserito tra i due difensori prendendo in controtempo il portiere. E’ andata bene e sono contentissimo visto che era da due settimane – sosta compresa – che non muovevamo la classifica”.