Fondazione Natuzza, catechisti studiano nuove strategie educative

A lezione per sperimentare un modo nuovo e coinvolgente di fare catechismo con i bambini e i ragazzi

La fondazione di Natuzza Evolo ha ospitato presso il centro di aggregazione sociale una giornata educativa per i catechisti della vicaria di Mileto. A tenere il corso di formazione, voluto da don Domenico Nuscari e don Giuseppe Pileci, sono stati gli educatori professionali dell’associazione “Relattiva” Antonio Di Lisi e Matilde Sabrina Conti. Per sperimentare un modo nuovo e coinvolgente di fare catechismo con i bambini e i ragazzi.

Ai partecipanti, divisi in due gruppi, è stato, in particolare illustrato dai due relatori, come progettare e quindi portare avanti le attività catechistiche mediante l’uso di strategie educative e ludiche utilizzando l’animazione come strumento teorico e pratico a sostegno del processo educativo. L’intento dell’incontro è stato soprattutto quello di mescolare i tre elementi fondamentali di questo tipo percorso che “sono la relazione, l’educazione e l’animazione, per trovare strade creative e solide” E con il dichiarato intento di “favorire l’incontro unico e irripetibile con l’altro.

“La nostra missione – affermano i promotori dell’’associazione Relattiva che ha sede in Sicilia – è creare e promuovere occasioni di crescita a 360°, sospinti dal bagaglio professionale educativo-pedagogico dei soci. Come educatori professionali, infatti, crediamo fortemente nella relazione come fonte di benessere e come percorso di accompagnamento della Persona, unica e irripetibile, durante tutta la crescita e i vari cambiamenti. Il fine – concludono – è quello di creare una solida rete affinché il territorio possa riconoscere e saper puntare su quello che l’educazione può offrire, così da poter vivere la relazione in continua formazione”.