Pesca illegale, sequestrata una tonnellata di prodotto ittico

Il pesce è stato rigettato in mare mentre il conducente del mezzo è stato sanzionato



La Guardia Costiera di Reggio Calabria ha portato a termine una complessa operazione denominata “Albacore” volta alla tutela degli stock ittici per lo sfruttamento sostenibile delle risorse e a garanzia dei consumatori.

Sull’intero territorio regionale sono state elevate 35 sanzioni amministrative, per un importo complessivo di circa € 57.300 con il sequestro di circa 1.000 kg di prodotti ittici; 4 persone sono state denunciate per cattivo stato di conservazione dei prodotti alimentari con il sequestro di circa 59 kg di prodotto ittico e inoltre sono stati operati 11 sequestri di attrezzi da pesca utilizzati illegalmente.




In particolare, i militari della Capitaneria di porto di Gioia Tauro congiuntamente al personale della Polizia Stradale di Palmi ha proceduto ad ispezionare un ingente quantitativo di ricci di mare, circa kg. 425 ( 7000 esemplari) rinvenuto all’interno di un’autovettura privata. Il prodotto è stato sequestrato e rigettato in mare mentre il conducente del mezzo è stato sanzionato.

Altra importate attività è stata eseguita dai militari dell’Ufficio circondariale marittimo di Cetraro che durante le varie attività di controllo del litorale, ha sequestrato circa 150 kg di tonno rosso allo stato giovanile. Il prodotto ittico giudicato idoneo al consumo umano dalla locale A.S.P. è stato devoluto in beneficienza agli istituti caritatevoli locali.

Ultima modifica: 9 novembre 2018