Ancora una notte di nubifragi e allagamenti nella provincia di Catanzaro

Nel Lametino continuano senza sosta le ricerche del piccolo Nicolò, travolto da un’ondata di acqua e fango assieme alla madre e al suo fratellino

Resta critica la situazione in provincia di Catanzaro a causa del maltempo che ha continuato a imperversare per tutta la notte. Nubifragi e disagi si registrano soprattutto sul versante jonico, in particolar modo a Simeri Crichi e Davoli, ma criticità si segnalano anche a Sellia Marina, Botricello e Isca con smottamenti e allagamenti che hanno interessato anche la strada statale 106, a tratti chiusa per la presenza di fango e detriti.




A Catanzaro ha piovuto intensamente per tutta la notte: un albero colpito da un fulmine si è abbattuto sulla strada che dal centro della città porta al quartiere Lido provocando la temporanea interruzione del transito. Criticità si segnalano nell’area del Lametino, dove ieri hanno perso la vita Stefania Signore, di 30 anni, e il figlio Cristian di 7 anni, travolti da un’ondata di acqua e fango mentre ancora proseguono le ricerche dell’altro figlio di due anni, Nicolò. La macchina dei soccorsi è al lavoro da ore su tutto il territorio provinciale, in particolare sono impegnate numerose squadre dei Vigili del fuoco.