Vasta piantagione di canapa indiana scoperta tra i boschi di Mongiana

Sequestrate e distrutte 500 piante coltivate su un terreno privato in stato di abbandono. Erano assistite da un impianto di irrigazione

Nel corso di un servizio mirato alla repressione della coltivazione di canapa indiana, militari appartenenti alle Stazioni carabinieri forestali di Fabrizia e Serra San Bruno, unitamente ai colleghi in forza al Nucleo carabinieri Tutela Biodiversità di Mongiana, supportati dal Nucleo investigativo di polizia ambientale agroalimentare e forestale di Vibo Valentia, hanno rinvenuto su un terreno privato versante in stato di abbandono, sito a Mongiana, località Censito, una piantagione di canapa indiana, specie indica.




Nello specifico, è stato accertato che, su un terrazzamento, erano state messe a dimora circa 500 piante, aventi un’altezza variabile da uno a tre metri, assistite da un impianto di irrigazione. Le piante sono state poste sotto sequestro e distrutte, previo campionamento, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria.