ELEZIONI 2018 | Camera, i vincitori degli otto collegi uninominali: 6-2 per il M5S, flop totale del Pd

Trionfo dei candidati grillini anche alla Camera con due sole “eccezioni”: la vittoria di Wanda Ferro a Vibo e di Francesco Cannizzaro a Gioia. Flop totale per il Pd e bocciature “eccellenti”

Il Movimento 5 Stelle trionfa anche alla Camera e vince sei degli otto collegi uninominali. Uniche eccezioni i successi di Wanda Ferro a Catanzaro-Vibo e di Francesco Cannizzaro a Reggio-Gioia. Restano fuori dal Parlamento nomi eccellenti come Mimmo Tallini, Bruno Censore, Ferdinando Aiello e Nico D’Ascola.

Castrovillari Come al Senato anche la Camera è “Cinquestelle” con Massimo Misiti verso Montecitorio con oltre il 45% dei consensi. Vinto il duello con Andrea Gentile, il figlio dell’ex sottosegretario Tonino. Decisamente più indietro il socialista Luigi Incarnato, commissario liquidatore della Sorical e candidato del centrosinistra attestato al di sotto del 15%.

I RISULTATI NEL COLLEGIO DI CASTROVILLARI (Clicca qui)

Corigliano. Il Movimento 5 Stelle si prende anche il Collegio di Corigliano con Francesco Sapia che supera il 50% delle preferenze e batte il numero uno di Fratelli d’Italia in Calabria Ernesto Rapani. Bocciato l’uscente Ferdinando Aiello, candidato del Partito democratico. 

I RISULTATI NEL COLLEGIO DI CORIGLIANO CALABRO (Clicca qui)

Cosenza. Anche a Cosenza vince il Movimento 5 Stelle e lo fa con percentuali importanti. Anna Laura Orrico supera infatti il 50% e stacca nettamente Paolo Naccarato, candidato del centrodestra. Niente da fare per Giacomo Mancini del Partito Democratico mentre non raggiunge il 3% Franco Corbelli, leader del Movimento Diritti civili e rappresentate di Liberi e Uguali. 

I RISULTATI NEL COLLEGIO DI COSENZA (Clicca qui)

Crotone. Altra bocciatura “eccellente” per il Partito democratico a Crotone dove non va oltre il 13% l’uscente Nicodemo Oliverio. Nella provincia di Nico Stumpo rimedia un misero 3% il candidato di Leu Franco Parise. Il Movimento 5 Stelle trionfa anche qui con la grillina Elisabetta Barbuto che precede il candidato del centrodestra Giancarlo Cerrelli.

I RISULTATI NEL COLLEGIO DI CROTONE (Clicca qui)

Catanzaro. Sconfitte clamorose nel collegio di Catanzaro per Mimmo Tallini di Forza Italia e Antonio Viscomi, vice presidente della Regione Calabria in quota Partito democratico salvato dal “paracadute” del proporzionale. Entrambi vengono sconfitti dal ciclone Cinquestelle ed in particolare da Pino D’Ippolito che ottiene una percentuale intorno al 44% e si assicura un posto a Montecitorio. 

I RISULTATI NEL COLLEGIO DI CATANZARO (Clicca qui)

Vibo. Impresa di Wanda Ferro nel collegio di Vibo-Soverato. Il consigliere regionale di Fratelli d’Italia capovolge tutti i pronostici della vigilia e batte i parlamentari uscenti del territorio, la “grillina” Dalila Nesci, che torna in Parlamento grazie al proporzionale, e soprattutto Bruno Censore che saluta la Camera arrivando addirittura terzo anche se la sua percentuale è la più alta tra i candidati del Partito democratico nei vari collegi (circa il 25%). 

I RISULTATI NEL COLLEGIO DI VIBO (Clicca qui) 

Gioia Tauro. Come Vibo, anche Gioia Tauro fa eccezione con la vittoria del candidato del centrodestra Francesco Cannizzaro. Alle sue spalle si piazza Antonio Germanò del Movimento Cinquestelle mentre crolla il Pd e la sua candidata Elisabetta Tripodi. 

I RISULTATI NEL COLLEGIO DI GIOIA (Clicca qui)

Reggio Calabria. Si riconferma deputata Federica Dieni che vince la sfida nel collegio di Reggio Calabria e regala un’altra vittoria al Movimento 5 Stelle. Niente da fare per l’ex presidente del Consiglio regionale Franco Talarico catapultato in riva allo Stretto dal centrodestra e per Nico D’Ascola, l’ex avvocato di Scopelliti, candidato del centrosinistra in quota Alfano-Lorenzin.

I RISULTATI NEL COLLEGIO DI REGGIO CALABRIA (Clicca qui)