Dramma a Vibo, si presenta al Pronto soccorso con una bronchite e muore

Una donna di 43 anni si reca all’ospedale Jazzolino con febbre alta e bronchite, gli esami danni esito negativo ma poco dopo muore per arresto cardiocircolatorio

Si presenta in Pronto soccorso con febbre alta e bronchite ma muore poco dopo per arresto cardiocircolatorio. E’ successo all’ospedale di Vibo Valentia. La vittima è una donna di 43 anni di nazionalità romena. Ai sanitari che l’avevano presa in cura aveva riferito di sentirsi particolarmente stanca.

Esami negativi. Debilitata per via della febbre alta e della bronchite che non le davano tregua da diversi giorni e che stava trattando con terapia antibiotica, la donna ha quindi deciso di recarsi al Pronto soccorso dove è giunta nella mattinata di ieri accompagnata da un’altra persona. Dopo una prima visita, i medici hanno deciso di approfondire e di sottoporla ad una serie di esami di laboratorio, tra i quali anche l’elettrocardiogramma.

Il malore. Nonostante l’esito negativo e considerato il persistere dell’astenia i sanitari hanno quindi deciso di andare fino in fondo con un eco-cardiogramma ma un arresto cardiocircolatorio non ha dato scampo alla donna e a nulla sono valsi i tentativi di rianimazione effettuati a più riprese dai sanitari ai quali altro non è rimasto che constatare il decesso. (mi.fa.)