LEGA PRO | Sowe e Bubas fanno sorridere la Vibonese. Condannato il Taranto (VIDEO)

Primo tempo perfetto dei rossoblù che colpiscono un palo con Minarini, vanno in vantaggio su rigore con Sowe e raddoppiano con Bubas

Tutto facile per la Vibonese che conquista la seconda vittoria consecutiva e vince un altro scontro diretto. Dopo il Catanzaro sotto i colpi dei rossoblù cade il Taranto, condannato ufficialmente alla retrocessione diretta ed anticipata in Serie D. Allo Iacovone si compie la “vendetta” sportiva di Campilongo che un anno fa aveva detto addio ai rossoblù jonici tra le polemiche. La sua Vibonese li condanna mestamente ad un ritorno tra i dilettanti. Ciò che Sowe e compagni vorrebbero evitare ma per farlo servono una serie di complicate combinazioni di risultati nell’ultima giornata. Nel frattempo la squadra di Campilongo fa un grande balzo in classifica. Stacca definitivamente il Taranto ed anche il Melfi (sconfitto a Foggia), tiene il passo del Catanzaro e aggancia a quota 38 l’Akragas. Ora tutto si deciderà domenica prossima in un’ultima appassionante giornata.


La cronaca. Ottima la partenza della Vibonese che mette subito in difficoltà il Taranto. Minarini colpisce un palo, ma a sbloccare il risultato ci pensa Alì Sowe che prima si procura un calcio di rigore e poi lo trasforma nella rete dello 0-1. Il raddoppio arriva grazie a Bubas che scatta sul filo del fuori gioco e segna il suo secondo gol in maglia rossoblù. Nella ripresa Sowe sfiora il tris e prima del fischio finale il neo-entrato Alessio Viola sigla il gol della bandiera che cambia il risultato, ma non la sostanza. Il Taranto retrocede, la Vibonese si assicura i playout, resta in terzultima posizione per via della classifica avulsa, ma può ancora sperare nella salvezza diretta o, in alternativa, in un piazzamento migliore in vista degli spareggi.

TARANTO-VIBONESE 1-2

MARCATORI Sowe su rigore al 10′, Bubas al 39′ p.t., Al. Viola al 92′

TARANTO (4-3-3) De Toni; Boccadamo, Benedetti (dal 46′ Sampietro), Magri, Pambianchi; Maiorano, Nigro, Paolucci (dal 72′ Losicco); Potenza (dal 56′ Viola), Magnaghi, Emmausso. All. Ciullo

VIBONESE (3-5-2) Russo; Moi, Manzo, Silvestri; Legras, Yabre (dal 22′ p.t. Torelli), Giuffrida, Viola (dall’82’ Favasuli), Minarini; Bubas (dal 65′ Saraniti), Sowe. All. Campilongo

ARBITRO Pagliardini di Arezzo

CRONACA DEL MATCH 

Primo tempo. Iniziata la partita con la Vibonese che si presenta allo Iacovone in maglia bianca

3′ Conclusione debole di Magnaghi che termina a lato

8′ Palo della Vibonese con Minarini che calcia di sinistro in area da ottima posizione su cross di Yabre

9′ Sowe atterrato in piena area da Magri. Calcio di rigore per la Vibonese

10′ GOL DELLA VIBONESE, HA SEGNATO SOWE 

21′ Primo tentativo del Taranto, ma il destro di Potenza è da dimenticare

22′ Chiama il cambio Yabre che esce per infortunio ed entra Torelli

23′ Subito pericoloso Torelli che va al tiro dopo un buon incursione: palla alta non di molto

33′ Altra conclusione senza pretese per Potenza.

34′ Ammonito Legras

39′ RADDOPPIO DELLA VIBONESE, GOL DI BUBAS. L’argentino parte sul filo del fuorigioco, salta De Toni e deposita la palla in rete per il due a zero

41′ Sussulto d’orgoglio del Taranto con un destro a giro di Emmausso e palla fuori di un niente

45′ Taranto-Vibonese 0-2. Primo tempo assolutamente dominato dai rossoblù calabresi che vanno al riposo in vantaggio di due gol grazie agli acuti di Sowe su rigore e Bubas. Per il gambiano si tratta del sesto gol con la maglia della Vibonese, il quarto nelle ultime tre partite. Secondo centro in campionato per l’argentino.

Secondo tempo. La ripresa si apre con un cambio nelle fila del Taranto: fuori Benedetti e dentro Sampietro. I rossoblù pugliesi devono assolutamente vincere per evitare la retrocessione diretta e anticipata in Serie D mentre la Vibonese punta alla vittoria per alimentare il sogno di una salvezza diretta che resta comunque difficile.

53′ Vibonese vicino al tre a zero. Numero di Sowe in area di rigore con De Toni che devia in angolo

54′ Ammonito per simulazione Torelli

59′ Buone notizie per la Vibonese: la Juve Stabia è passata in vantaggio ad Agrigento e ora i rossoblù hanno lo stesso numero di punti dell’Akragas e del Catanzaro.

65′ Raddoppio della Juve Stabia ad Agrigento. Questa la nuova classifica: Reggina 42, Monopoli 40, Akragas, Catanzaro e Vibonese 38, Melfi 34, Taranto 30

73′ Ultimo cambio per il Taranto: dentro Losicco, fuori Paolucci

83′ Ultimo cambio tra le fila della Vibonese: Favasuli prende il posto di Luigi Viola

85′ Brutte notizie da Matera: il Monopoli ha pareggiato ed ora è a 41 punti, tre in più di Akragas (che ha accorciato le distanze contro la Juve Stabia), Vibonese e Catanzaro

90’+2 GOL DEL TARANTO, HA SEGNATO ALESSIO VIOLA. In extremis i pugliesi trovano il gol della bandiera.

90’+2 TARANTO-VIBONESE 1-2. I rossoblù espugnano lo Iacovone con i gol di Sowe e Bubas e salgono a quota 38 in classifica agganciando anche l’Akragas, sconfitto in casa dalla Juve Stabia. Retrocede direttamente in Serie D il Taranto. La Vibonese resta terzultima in virtù della classifica avulsa che premia ancora il Catanzaro e l’Akragas. Tutto si deciderà nell’ultima giornata quando i rossoblù sfideranno il Messina (in odore di penalizzazione), l’Akragas andrà a Monopoli (non ancora salvo) e il Catanzaro chiuderà a Fondi.