Comune di Serra d’Aiello, amministratori indagati, chieste le dimissioni del sindaco

Il capogruppo in consiglio comunale di “Uniti per Serra” Giovanni De Lorenzo , unitamente al consigliere comunale Massimiliano Fascetti, hanno chiesto le immediate dimissioni del sindaco e della giunta comunale di Serra D’Aiello (Cs): “Dopo la notifica, nei giorni scorsi, di cinque avvisi di garanzia agli amministratori di Serra d’Aiello, non è più tollerabile – sostengono i due esponenti di minoranza in Comune – sostenere questa situazione in cui alcune tra le cariche più importanti della nostra comunità sono implicate in indagini per reati assai gravi. La nostra cittadina merita ben altri amministratori. In questi anni di governo la compagine che guida la città non ha prodotto alcun risultato politico utile alla collettività, ma è solo stata capace di far fare a Serra D’Aiello una serie di cattive figure, ultima in ordine cronologica è proprio questa degli avvisi di garanzia indirizzati al sindaco Giovanna Caruso, agli assessori Fabio Innocenti e Guerino Mendicino e al segretario comunale Antonietta Valvolizza, che avrebbero prodotto, secondo l’accusa, documenti falsi in merito ad alcune delibere consiliari. Non c’è più tempo da perdere – conclude la nota – sindaco e giunta si devono dimettere e bisogna subito tornare al voto per restituire a Serra D’Aiello una guida autorevole ed onesta”.