Archivi tag: vibo

Contrabbando, sequestrata nel Vibonese una tonnellata di gasolio. Due denunce

Facebooktwittergoogle_plusmail

Proseguono incessanti i controlli delle Fiamme Gialle Vibonesi a contrasto del dilagante fenomeno delle frodi tributarie nel settore petrolifero. Recentemente, infatti, i militari della Compagnia della Guardia di Finanza di Vibo Valentia hanno sottoposto a controllo numerosi mezzi di trasporto, alcuni dei quali sono stati scoperti a circolare privi della regolare documentazione fiscale necessaria a comprovare che il prodotto petrolifero trasportato fosse stato effettivamente assoggettato al pagamento dell’accisa.




In particolare, a seguito di un’apposita verifica tecnica del livello del carburante trasportato all’interno di alcune autocisterne sottoposte a controllo, i finanzieri hanno accertato che le stesse trasportavano un quantitativo superiore, per un surplus pari a circa 1 tonnellata, rispetto a quello che avrebbero dovuto movimentare sulla base del relativo documento di trasporto, in totale evasione delle previste imposte.

Immediato, pertanto, è scattato il sequestro del gasolio di illecita provenienza nonché la denuncia all’A.G. di 2 soggetti per il reato di contrabbando di prodotti petroliferi. Il costante impegno profuso dalle Fiamme Gialle nella tutela degli interessi erariali nonché del mercato dei beni e servizi, costituisce una linea d’azione fondamentale nell’ambito delle funzioni di polizia economico-finanziaria attribuite al Corpo. Si tratta di un contributo imprescindibile che mira a garantire non solo il recupero delle imposte evase, ma anche la libera e leale concorrenza all’interno dei mercati.

“Open Data Day”, a Vibo una giornata per riflettere sull’Amministrazione aperta

Facebooktwittergoogle_plusmail

L’iniziativa è stata promossa dal centro ‘Europe Direct “ di palazzo “Luigi Razza. “Dotarsi di strumenti informatici serve all’Ente – ha detto l’assessore Silvia Riga – a ridurre la burocrazia ed incentivare la partecipazione dei cittadini alla vita amministrativa” Continua la lettura di “Open Data Day”, a Vibo una giornata per riflettere sull’Amministrazione aperta

Scontro tra auto alle porte di Vibo, ferita una giovane

Facebooktwittergoogle_plusmail

Tre autovetture sono state coinvolte alle prime ore di questa mattina in un brutto incidente verificatosi a Vena di Jonadi, periferia Sud di Vibo Valentia. A scontrarsi una Fiat Punto di colore grigio e una Nissan Juke scura. Coinvolta anche una Fiat 500 che si trovava nei paraggi. Nell’incidente, ad avere la peggio, è stata una ragazza 20enne, trasportata dai sanitari del 118 al Pronto soccorso di Vibo Valentia. Le sue condizioni non sarebbero gravi. Sul luogo del sinistro gli agenti della polizia per ripristinare il normale deflusso del traffico che ha subito inevitabili rallentamenti.



Furto con scasso alle poste private di Paravati: indagano i carabinieri

Carabinieri-sparatoria-Caroni-di-Limbadi
Facebooktwittergoogle_plusmail

Furto con scasso la scorsa notte a Paravati. L’azione delittuosa è stata compiuta ai danni di “Poste private” che vende anche articoli per la scuola. Dopo avere divelto la saracinesca d’ingresso i malviventi hanno portati via materiale di cancelleria e i biglietti per i pullman. Sul furto stanno adesso indagando i carabinieri della locale stazione, diretti dal maresciallo Alessandro Demuru.

Controlli della polizia nel Vibonese: raffica di multe e denunce. Sequestrati 2 tir

Facebooktwittergoogle_plusmail

Il personale della Sezione di Polizia Stradale di Vibo Valentia ha intensificato i servizi di controllo della circolazione stradale su tutto il territorio provinciale, anche in esecuzione del protocollo operativo “Focus ‘ndrangheta” disposto dal Questore di Vibo Valentia Filippo Bonfiglio.

I controlli. L’attività repressiva si è concentrata nel contrasto a specifiche infrazioni di competenza della Stradale quali il controllo del trasporto merci, l’uso dei mezzi antisdrucciolevoli nel periodo invernale, l’impiego dei sistemi di ritenuta e le alterazioni delle condizioni fisiche alla guida dovute all’assunzione di alcol e droghe. Solo negli ultimi fine settimana di aumento della circolazione veicolare, sono stati controllati 452 veicoli e 410 persone, con la redazione di 162 verbali di trasgressione alle norme del Codice della Strada e la decurtazione di oltre 200 punti sulle patenti di guida. I controlli con etilometro legati alla prevenzione delle stragi del sabato sera, ha portato alla verifica di oltre 100 utenti con il ritiro di 6 patenti di guida ed altrettante denunce all’autorità giudiziaria.

Bilancio. Due camionisti, per la cui categoria il tasso alcolemico dev’essere zero grammi/litro di sangue, guidavano in realtà con un’alterazione di oltre 2 g/l, ponendo in essere quindi condotte di guida estremamente pericolose. Per loro, oltre alla denuncia ed al ritiro della patente, anche il sequestro dei tir.
Un altro autotrasportatore, rosarnese, aveva taroccato il sistema cronotachigrafo per azzerare i tempi di guida e di riposo; l’utilizzo di un magnete a tale scopo, non è sfuggito al controllo degli agenti che hanno verbalizzato il responsabile e bloccato il mezzo pesante.

Denunce. L’attività di polizia giudiziaria ha consentito di deferire all’autorità giudiziaria 6 persone per reati di specifica competenza e di controllare 3 esercizi commerciali di cui uno, gommista, è stato contravvenzionato per oltre 5.000 euro in quanto inosservante delle disposizioni sulla tutela ambientale. Tre soggetti extracomunitari non in regola con i permessi di soggiorno sono stati rintracciati ed espulsi dal territorio italiano.

Mercati generali a Vibo, iniziativa dei privati per rimettere in sesto la struttura: costo 400mila euro

Vibo-mercati-generali
Facebooktwittergoogle_plusmail

Tiene banco il nodo legato al futuro dei mercati generali e soprattutto al destino degli operatori commerciali a Vibo Valentia. La chiusura della struttura nella quale da anni ormai gli esercenti svolgono la propria attività risale allo scorso 7 febbraio. La proroga ha consentito ai commercianti di smaltire la merce presente nei depositi.  

Una settimana più tardi si è tenuto un tavolo in Prefettura. Tavolo al quale non hanno partecipato gli operatori ma i rappresentanti di Asp, Corap e Comune di Vibo Valentia. Dal confronto è emersa la necessità di individuare tempi certi per la ristrutturazione dei vecchi mercati generali.

Gli operatori hanno offerto la possibilità di muoversi attraverso la stipula di un contratto, depositato stamane in Comune, con aziende che avrebbero dato la propria disponibilità ad effettuare i lavori, secondo un preciso cronoprogramma: da quel che trapela, dal 20 marzo fino al 30 luglio prossimi. Dunque, tutto verrebbe effettuato in poco più di quattro mesi, il tempo necessario a mettere il locale a norma, al costo di 400mila euro

Nel frattempo il Corap (Consorzio regionale per lo sviluppo delle attività produttive) dovrebbe concedere agli operatori la possibilità di continuare a lavorare nei vecchi locali.