Archivi tag: scuole

Scuola senza riscaldamenti, nuova protesta degli studenti alla Provincia di Vibo (FOTO)

protesta scuole vibo
Facebooktwittergoogle_plusmail

Dopo gli alunni del “Galilei”, in protesta anche i ragazzi del “De Filippis”: “Noi sei ore al freddo non ci stiamo! Rientreremo solo se l’ambiente sarà riscaldato” Continua la lettura di Scuola senza riscaldamenti, nuova protesta degli studenti alla Provincia di Vibo (FOTO)

Terremoto e sicurezza scuole pubbliche, genitore presenta esposto in Procura

Facebooktwittergoogle_plusmail

Disporre con urgenza la chiusura in via preventiva delle scuole che non risultino in regola con le norme antisismiche del 2008 per adeguarle con la massima urgenza alle leggi vigenti al fine di scongiurare possibili catastrofi e garantire così il diritto costituzionale all’istruzione in condizioni di sicurezza“. E’ quanto chiede, in un esposto, Luciano Gagliardi, attivista di “Compresi gli ultimi” e genitore, in materia di sicurezza delle scuole pubbliche.

Le preoccupazioni del genitore. “Essendo genitore – si legge nell’esposto – di una bambina che frequenta il plesso scolastico Murmura/Trentacapilli di via S. Aloe, accompagnandola in classe il giorno di apertura delle scuole, 14 set 2016, ho notato che alcuni corridoi interni, proprio di fronte alle classi della primaria, erano interdetti al transito per metà nel senso della lunghezza, tramite una serie di banchi scolastici cui era legato del nastro bianco e rosso, l’intonaco dei soffitti al di sopra della zona interdetta era in pessime condizioni. Preoccupato – spiega – per la cosa ho segnalato il fatto ai Vigili del fuoco, che infatti sono intervenuti per un sopralluogo il giorno seguente. Fortunatamente, già dal giorno successivo al sopralluogo, ho notato che il nastro bianco e rosso era sparito e i soffitti risultavano intonacati di fresco. Sempre la mattina del 14-set-2016 – continua – mi sono quindi recato presso l’ufficio tecnico del Comune di Vibo Valentia dove ho parlato con l’attuale ingegnera responsabile del settore edilizia pubblica alla quale ho chiesto se la scuola Murmura/Trentacapilli rispettasse la vigente normativa antisismica ma lei mi ha detto che si è insediata in quel ruolo da meno di una settimana e perciò non sapeva ancora darmi una risposta. Le ho quindi chiesto chi ricoprisse prima di lei quell’incarico e lei – prosegue – mi ha indirizzato all’architetto Decembrini, nel cui ufficio ho potuto conferire in sua presenza anche con l’attuale assessore ai Lavori pubblici che – sostiene Gagliardi – mi ha spiegato che attualmente il comune ha incaricato un ingegnere dell’Unical per adeguare le scuole vibonesi alle norme antisismiche“, dal momento che molte “sembrerebbero – afferma Gagliardi – non essere in regola con tali importanti normative”.

Terremoto. “Oggi, 19 set 2016, al momento di accompagnare mia figlia – afferma – ho notato che all’interno della scuola vi erano dei calcinacci in terra e che il soffitto, in un punto diverso da quello in cui erano state effettuate le riparazioni oggetto della mia prima segnalazione, risultava privo di intonaco i cui residui si trovavano per terra. Tale circostanza è stata puntualmente verificata intorno alle ore 9 odierne dai Vigili del fuoco, di cui avevo chiesto telefonicamente l’intervento al 115, che, dopo avermi identificato e ascoltato, hanno pure scattato delle foto. La mia fortissima preoccupazione – chiarisce – nasce dal fatto che ho pensato che la caduta dell’intonaco si sia verificata a causa del terremoto verificatosi ieri notte vicino Lamezia le cui scosse sono state avvertite anche a Vibo Valentia. Faccio notare che dopo poche ore dai due eventi sismici in Calabria si è verificato un terremoto di magnitudo molto elevata sulla costa ionica greca, quella che guarda verso la Calabria”.

Province, tagli per 54 milioni: “A rischio sistema viario e manutenzione delle scuole”

Riunione Province Calabresi
Facebooktwittergoogle_plusmail

In seguito alla riunione dell’Upi sarà redatto un documento da inoltrare al Governo, al presidente della Regione e alla Corte dei Conti Continua la lettura di Province, tagli per 54 milioni: “A rischio sistema viario e manutenzione delle scuole”

Amministrative, il dirigente di un liceo di Crotone: “Danni ad aule adibite a seggio”

Comune Crotone
Facebooktwittergoogle_plusmail

Con una lettera inviata il dirigente scolastico del liceo classico “Pitagora” di Crotone, ha denunciato che, lo scorso 5 giugno, diversi ambienti della scuola sarebbero stati danneggiati Continua la lettura di Amministrative, il dirigente di un liceo di Crotone: “Danni ad aule adibite a seggio”

Scuola in fiamme a Stefanaconi: cittadini e associazioni insieme per dire “no” alla criminalità

scuola stefanaconi
Facebooktwittergoogle_plusmail

Su input della locale Pro loco, questa mattina sono stati ripuliti i locali dell’istituto, nella notte tra domenica e lunedì colpito dal rogo di probabile origine dolosa Continua la lettura di Scuola in fiamme a Stefanaconi: cittadini e associazioni insieme per dire “no” alla criminalità

Giovani e lavoro: studenti di Vibo a lezione di impresa da Salice, l’inventore dell’ovetto kinder

camera commercio william salice
Facebooktwittergoogle_plusmail

La Camera di commercio di Vibo Valentia, insieme all’innovatore, ha promosso un progetto pensato per gli studenti delle scuole a rischio drop-out Continua la lettura di Giovani e lavoro: studenti di Vibo a lezione di impresa da Salice, l’inventore dell’ovetto kinder

La Calabria “ponte” per l’integrazione: il progetto della scuola media “Garibaldi” a Vibo

Facebooktwittergoogle_plusmail

Immigrazione ed emigrazione nel sud dell’Europa per un melting pot mediterraneo. La Calabria, nel progetto promosso alla scuola media “Garibaldi” di Vibo Valentia, diventa “ponte” per l’integrazione. Si tratta di un percorso proposto dall’Associazione nazionale oltre le frontiere, promosso e sostenuto dalla Cisl, supportato nelle sue fasi da: avv. J. Azzurra Pelaggi (Co-Presidente ANOLF di Vibo Valentia), Prof.ssa M.Concetta Preta, (scrittrice, docente di Lettere Liceo Classico), Pino De Tursi (Segretario Generale Ust Cisl Vibo Valentia -Crotone -Catanzaro), Dr.ssa Rosy Perrone (Presidente Regionale Anolf Calabria), con il supporto artistico della Scuola di Danza Let’s Dance di Angelica Pelaggi.

L’obiettivo è promuovere l’integrazione sociale delle persone di diversa etnia, in un’ottica di rispetto delle differenze e di tolleranza; conoscere il fenomeno dell’emigrazione in Calabria di ieri raffrontandolo all’Immigrazione di oggi attraverso racconti e stimoli cinematografici ed espressivi (mondo della danza e della musica), educando alla multicultura attraverso la conoscenza di alcuni aspetti di culture extraeuropee; accogliendo la diversità culturale attraverso i valori del rispetto e della tolleranza; favorendo la valorizzazione della diversità culturale e della dimensione internazionale; promuovendo l’educazione alla legalità e alla solidarietà; agevolando il passaggio di informazioni e lo scambio costruttivo di esperienze.

Due le fasi che articoleranno le inziative: la progettazione con le insegnanti del plesso che si faranno garanti dell’individuazione e formazione delle classi coinvolte, guidandole in un laboratorio di lettura e di produzione di lavori di gruppo, di classe, oppure singoli; l’evento di presentazione dei lavori effettuati nel mese di Maggio (26 maggio 2016) con le docenti e le classi coinvolte in una mattinata dedicata alla riflessione socio-letteraria e artistica con performances di danza e canto, testimonianze di immigrati e proiezione di un cortometraggio a tema: “Il volo” di Wim Wenders. Coordineranno i lavori gli organizzatori, insieme alla Dirigente Scolastica prof.ssa Rosaria Galloro e alla responsabilie di plesso prof.ssa A. Blotta ed alle prof.sse Anania, Crudo e Bova.

Violenza di genere, le scuole di Vibo in “flash mob” contro la prevaricazione (FOTO)

Facebooktwittergoogle_plusmail

Sensibilizzare è la parola d’ordine, l’obiettivo per il quale agire indirizzando i giovani al rispetto. Con questa precisa volontà l’associazione “Da donna a donna” ha deciso di incontrare le scuole del Vibonese, in un’iniziativa dal profondo valore formativo e incentrata sul contrasto alla cultura della violenza di genere. Il flsh mob “Zero violenza” si è tenuto questa mattina nel portico del liceo artistico “Colao”, in piazza Martiri d’Ungheria, a Vibo Valentia. All’evento, organizzato dal presidente dell’associazione Azzurra Pelaggi, ha visti coinvolti i ragazzi degli Istituti scolastici del centro, più precisamente l’Istituto d’Istruzione superiore Morelli – Colao (Liceo artistico), l’Istituto comprensivo Garibaldi – Buccarelli, l’Istituto Tecnico Economico G. Galilei di Vibo Valentia, la Scuola primaria Don Bosco di Vibo Valentia.

Il protocollo d’intesa. Hanno preso parte, inoltre,  l’ASD Let’s Dance Vibo – Coordinamento Donne Cisl Crotone Vibo Valentia Catanzaro – CSV di Vibo Valentia – Forum del Terzo settore di Vibo Valentia – Associazione Mi piaci – Ass. Foglie di Dafne – Ass. Attivamente coinvolte – Fondazione Città solidale – ASD Polisportiva Virtus Vibo Valentia – Associazione CAD Viva Onlus – ASI, ass. sociali e sportive it. settore pari opportunità – ASP di Vibo Valentia, USR per la Calabria A.T. Vibo Valentia – Comitato pari opportunità presso l’Ordine degli avvocati di Vibo Valentia – Comune di Vibo Valentia – Consigliera di parità della Provincia di Vibo Valentia – Assessorato Politiche sociali Comune di Vazzano – Assessorato Politiche sociali Comune di Rombiolo, Assessorato Politiche sociali Comune di Cessaniti. Soggeti, questi, ch, avendo già elaborato una bozza di protocollo, nell’occasione hanno siglato un’intesa per la costituzione di un tavolo inter-istituzionale per l’elaborazione definitiva del protocollo e per la promozione di strategie condivise finalizzate ad azioni di contrasto alla violenza nei confronti delle donne. Tanti spettacoli si sono tenuti per l’occasione, con la partecipazione attente dei ragazzi.

GUARDA LA FOTO-GALLERY A CURA DI MAURO MAZZITELLO

 

Violenza di genere, “Da donna a donna”: con le scuole il flash mob per sensibilizzare

violenza donne
Facebooktwittergoogle_plusmail

L’associazione “Da donna a donna” onlus, presieduta da  Azzurra Pelaggi, ha organizzato, nella giornata del 14 maggio 2016, un Flash mob socio-artistico-letterario sul tema della vioenza di genere. Con “#zeroviolenza@dadonnaadonna”, nel quadro di un’ampia riflessione sul tema, saranno coinvolti gli Istituti scolastici del centro, più precisamente l’Istituto d’Istruzione superiore Morelli – Colao (Liceo artistico), l’Istituto comprensivo Garibaldi – Buccarelli, l’Istituto Tecnico Economico G. Galilei di Vibo Valentia, la Scuola primaria Don Bosco di Vibo Valentia.

L’obiettivo è stimolare tra gli studenti un percorso formativo che si concluderà con la produzione di opere incentrate sulla tematica, da esporre e realizzare durante il Flash mob socio-artistico-letterario, al fine di sensibilizzare la cittadinanza di Vibo Valentia sul tema della violenza degli uomini sulle donne.

Parteciperanno all’evento ASD Let’s Dance Vibo – Coordinamento Donne Cisl Crotone Vibo Valentia Catanzaro – CSV di Vibo Valentia – Forum del Terzo settore di Vibo Valentia – Associazione Mi piaci – Ass. Foglie di Dafne – Ass. Attivamente coinvolte – Fondazione Città solidale – ASD Polisportiva Virtus Vibo Valentia – Associazione CAD Viva Onlus – ASI, ass. sociali e sportive it. settore pari opportunità – ASP di Vibo Valentia, USR per la Calabria A.T. Vibo Valentia – Comitato pari opportunità presso l’Ordine degli avvocati di Vibo Valentia – Comune di Vibo Valentia – Consigliera di parità della Provincia di Vibo Valentia – Assessorato Politiche sociali Comune di Vazzano – Assessorato Politiche sociali Comune di Rombiolo, Assessorato Politiche sociali Comune di Cessaniti, ed altri che, avendo già elaborato una bozza di protocollo, nell’occasione sigleranno un’intesa per la costituzione di un tavolo inter-istituzionale per l’elaborazione definitiva del protocollo e per la promozione di strategie condivise finalizzate ad azioni di contrasto alla violenza nei confronti delle donne; collaboreranno al progetto la scrittrice Maria Concetta Preta e l’artista Antonio La Gamba i quali stimoleranno la produzione di lavori letterari artistici e musicali, anche estemporanei, durante la manifestazione. Ospite l’artista internazionale Maya Lopez Muro.

 

Alternanza scuola-lavoro, Gerocarne teatro del progetto

gerocarne scuola
Facebooktwittergoogle_plusmail

Sarà un vero e proprio laboratorio di lavoro Gerocarne, un’officina di idee, per cinque ragazzi del Liceo Statale Vito Capialbi di Vibo Valentia, che parteciperanno al progetto di alternanza studio lavoro che avrà come teatro il territorio di questo splendido centro. Giusto stamattina mi sono recato a firmare con entusiasmo la convenzione con la professoressa Anna Crupi, responsabile del progetto in questione, che unirà lo studio pratico, offrendo agli alunni competenze che, successivamente, saranno spendibili sul mercato del lavoro, alla valorizzazione dei luoghi, attraverso questa innovativa ed utile metodologia didattica.

Una iniziativa che cade a pennello perché si inserisce sulla scia dell’azione volta alla rivalutazione convinta delle bellezze che questo paese sa offrire. L’esperienza, infatti, durerà tre anni e si articolerà in duecento ore ripartite in giorni prestabiliti, durante i quali, già a partire da fine giugno prossimo, i ragazzi saranno impegnati a fare da guida a quanti vorranno visitare le specificità di Gerocarne, ed in particolar modo il borgo dei vasai, con le sue antiche botteghe artigiane e le tradizionali fornaci del ‘700 ancora funzionanti, ed i percorsi naturalistici inseriti a pieno titolo nelle amenità del Parco regionale delle Serre, offrendo ai visitatori tutte le informazioni storiche e generali per fa loro conoscere fino in fondo i posti che stanno visitando.

Un progetto particolarissimo che, forse per la prima volta con la partecipazione di amministrazione pubblica, trasformerà un territorio in un “opificio” in cui gli studenti potranno mettere in pratica parte degli insegnamenti ricevuti, in una formazione generale che insegna anche ad esaltare ciò che i nostri centri possono offrire in termini di una fruibilità che, spesso, per molto tempo è rimasta nascosta al vasto pubblico. “Come amministrazione accoglieremo con piacere gli studenti, mettendo a loro disposizione un tutor, che affiancherà quello interno previsto dal progetto, e tutto l’occorrente affinché il percorso didattico – formativo raggiunga i risultati prefissati, sia in termini di apprendimento pratico per i ragazzi, sia in termini di esaltazione del “Posto di lavoro” che li ospiterà. Un ringraziamento finale – afferma il primo cittadino Vitaliano Papillo –  per questo interessantissimo progetto va da parte dell’amministrazione ai docenti che lo hanno predisposto ed al dirigente del Liceo Capialbi, Antonello Scalamandrè, alla guida di una scuola che dimostra di essere all’avanguardia nella predisposizione dei migliori strumenti formativi per i propri alunni”.