“Li porto nel cuore”: le struggenti parole di Angelo Frijia dopo il ritrovamento del piccolo Nicolò

Ha assistito alle operazioni di recupero del corpicino con la maglietta del Milan di cui era tifoso il figlio più grande. Messaggio di cordoglio da parte della società rossonera



“È un momento molto difficile per me e solo Dio sa quello che c’è nel mio cuore”. Sono le parole struggenti pronunciante da Angelo Frija dopo il ritrovamento del piccolo Nicolò, il figlio di due anni morto insieme alla mamma e all’altro figlio Christian un settimana fa esatta. E’ disperato e piange sulle spalle dei suoi familiari.

L’uomo, che sta attendendo la conclusione delle operazioni di recupero del corpicino, indossa una maglietta del Milan di cui era tifoso il figlio più grande, Cristian. La maglietta, che porta le firme dei giocatori rossoneri, e’ stata fatta recapitare in questi giorni, insieme a un messaggio di cordoglio del mister Rino Gattuso, anch’egli calabrese, e a un videomessaggio di Suso, dalla società del Milan su richiesta dei familiari delle vittime.




“Io ho creduto nelle fede di Dio e loro tre sono già qua – dichiara Angelo indicando il proprio cuore – da quando è successo il fatto. Ora voglio solo ringraziare tutte le persone, i volontari che si sono offerti per me, gli amici dei dintorni, tutti quanti e specialmente quelli che hanno trovato mio figlio Nicolò perché mi hanno tolto un peso grandissimo dal cuore.”

Il nome dei volontari. “Loro si chiamano Antonio Priamo, Vincenzo Dedato e Domenico Trovato. Date una medaglia a queste persone. C’è bisogno di lavorare con gente col cuore”. Sollievo misto a dolore, il terribile dolore provato da un uomo che si è visto privare dell’intera famiglia nell’arco temporale  di una notte, una terribile notte di diluvio in cui l’acqua ha travolto le tre vite portandosele via. Stefania, Cristian e Nicolò morti tutti e tre a causa della violenza di una natura che talvolta si rivela ingiusta e priva di alcun senso logico. Domani le tre vittime verranno salutate nella chiesa di Santa Caterina a Gizzeria alle ore 15:30. (f.t.)

Ultima modifica: 13 ottobre 2018