Rubavano mandarini in un agrumeto, arrestati tre extracomunitari

Privi di regolari permessi di soggiorno e domiciliati nella vecchia tendopoli di San Ferdinando. Sono accusati di furto aggravato in concorso



I carabinieri della Compagnia di Taurianova hanno arrestato tre cittadini extracomunitari, un maliano di 24 anni, un giovane della Guinea di 20 anni e un suo connazionale di 33 anni, tutti privi di regolari titoli di soggiorno e domiciliati nella vecchia tendopoli di San Ferdinando, per il reato di furto aggravato in concorso.

In particolare, nel corso di un servizio di pattuglia in contrada Gunnari di Cinquefrondi, i militari della locale stazione hanno sorpreso i tre uomini all’interno di un fondo agricolo privato, mentre erano intenti a raccogliere i mandarini dagli alberi, servendosi di scala e contenitori portati sul posto. I militari hanno appurato che i tre avevano fatto ingresso nel terreno forzando un cancello perimetrale ed erano riusciti ad accatastare, fino all’arrivo dell’equipaggio, 40 kg di mandarini. La frutta è stata restituita alla proprietaria del fondo mentre i tre, dopo essere stati dichiarati in stato d’arresto, sono stati trattenuti nella caserma di Cinquefrondi a disposizione della magistratura.

Ultima modifica: 11 ottobre 2018