Appicca il fuoco nella pineta di Nicotera Marina, fermato dai carabinieri

Un 36enne è stato arrestato in flagranza di reato con l'accusa di incendio boschivo e denunciato per porto abusivo di armi bianche



I carabinieri di Nicotera e Nicotera Marina, assieme anche alla polizia locale, nell’ambito di servizi di controlli alle spiagge ed alle aree demaniali inerenti al piano antincendio disposto a livello nazionale e definito dalle Prefetture con i Comuni a maggior rischio di incendio, svolti dalle Forze di Polizia, hanno arrestato in flagranza di reato Emanuele Rosarno, 36 anni, soggetto già noto alle forze dell’ordine e residente a Rosarno.




E’ stato notato, al bordo della strada che delimita la pineta di Nicotera Marina, accovacciato affianco alla propria auto, che armeggiava qualcosa di non definito. Insospettiti dal suo atteggiamento, i militari si sono avvicinati per chiedere cosa facesse, ma l’uomo ha quindi tentato la fuga con l’auto venendo immediatamente fermato. Addosso gli sono stati trovati, dopo un’accurata perquisizione, cinque accendini con una bomboletta a gas e tre coltellini. Rosarno è stato quindi dichiarato in arresto per il reato di incendio boschivo e deferito per il porto abusivo di armi bianche. Il 36enne è stato sottoposto agli arresti domiciliari in attesa di rito direttissimo.

Ultima modifica: 16 agosto 2018