Comune, scontro all’arma bianca: Vibo Unica replica a Riga e Franzè

Criticata l'assenza di cultura politica in riferimento a posizioni espresse da qualche componente dell’attuale Giunta



“Già in passato – scrive il capogruppo di Vibo Unica Claudia Gioia – ho avuto modo di stigmatizzare l’assenza di cultura politica in riferimento a posizioni espresse da qualche componente dell’attuale Giunta ; problema questo che ha impedito, ad oggi, di perseguire nell’azione amministrativa obiettivi di ampio respiro. I consiglieri comunali del gruppo che rappresento nell’esercizio delle loro prerogative presentano ordini del giorno con la finalità di contribuire al miglioramento delle condizioni in cui versa la città e tempestivamente gli assessori che si sentono impropriamente chiamati in causa si precipitano a dichiarare, superando il dibattito democratico che deve avvenire in consiglio comunale, che quanto proposto è stato già deliberato in giunta.

“Il punto – prosegue – è che una cosa è la deliberazione di giunta che contiene una dichiarazione di intenti altra cosa è la realizzazione del fatto concreto entro tempi certi. Spiego agli assessori Riga e Franzè che il fatto di avere deliberato l’istituzione dello Sportello Unico dell’Edilizia non significa averlo realizzato e, dunque, l’ordine del giorno formulato dal mio gruppo è diretto a rendere esecutiva e concreta una delibera di giunta che ad oggi non ha trovato realizzazione. Fin quando si tenta a tutti i costi di dimostrare, per tutelare postazioni, che si sono fatte delle cose senza invece prendere atto che siamo ancora alle dichiarazioni di intenti e se non si comprende una volta per tutte che il Consiglio Comunale non è schiavo della giunta, questa amministrazione non riuscirà a fare un passo in avanti. Che si provveda ad attivare lo sportello Unico dell’Edilizia, in tempi certi, con immediato riscontro delle informazioni relative del tecnico incaricato della gestione della stesse tanto più del relativo responsabile del procedimento. E che si provveda a rilanciare il settore urbanistica notoriamente in difficoltà, perché queste sono le sollecitazioni che ci provengono dai professionisti del settore”.

Ultima modifica: 16 giugno 2018