Calabresi nel mondo, c’è l’intesa per realizzare una ricerca

Lo ha spiegato il prof. Brunello Mantelli, docente di Storia Contemporanea nel Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali dell’Universita’ della Calabria “Grazie alla Regione Calabria che ha proposto alle universita’ calabresi di elaborare un progetto di ricerca sulle “esperienze di vita e i percorsi professionali dei calabresi nel mondo”, pensiamo di dare finalmente una dimensione …   Read More



Lo ha spiegato il prof. Brunello Mantelli, docente di Storia Contemporanea nel Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali dell’Universita’ della Calabria

“Grazie alla Regione Calabria che ha proposto alle universita’ calabresi di elaborare un progetto di ricerca sulle “esperienze di vita e i percorsi professionali dei calabresi nel mondo”, pensiamo di dare finalmente una dimensione quantitativa e qualitativa aggiornata dell’emigrazione calabrese. E contiamo di farlo, qualora il nostro progetto sara’ finanziato, con un impegno di spesa modesto e la collaborazione dei maggiori studiosi del fenomeno migratorio”. Lo ha detto conversando con i giornalisti il prof. Brunello Mantelli, docente di Storia Contemporanea nel Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali dell’Universita’ della Calabria.

All’incontro, che si e’ svolto nella sede dell’Icsaic (Istituto calabrese per la storia dell’Antifascismo e dell’Italia contemporanea), hanno partecipato anche il prof. Vittorio Cappelli e il prof. Pantaleone Sergi, rispettivamente direttore e presidente del Centro di Ricerca sulle Migrazioni che ha sede nella stessa Universita’. “Siamo attrezzati per questo tipo di ricerca – ha aggiunto il prof. Mantelli, che ha firmato la manifestazione d’interesse per realizzare lo studio – e la collaborazione con Centro di Ricerca sulle Migrazioni, nel quale operano da anni studiosi “visibili” in tutto il mondo, i quali hanno gia’ prodotto studi originali e innovativi sull’argomento, rafforza la nostra proposta”. (AGI)

Ultima modifica: 28 maggio 2018