Rubano trecento litri di gasolio per rivenderli al mercato nero, arrestati

Rubano gasolio dagli automezzi di una ditta che si occupa di movimento terra, ma vengono arrestati nonostante il tentativo di fuga. Si tratta di due cittadini catanzaresi intercettati dai carabinieri del nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Sellia Marina durante un controllo del territorio...



Rubano gasolio dagli automezzi di una ditta che si occupa di movimento terra, ma vengono arrestati nonostante il tentativo di fuga. Si tratta di due cittadini catanzaresi intercettati dai carabinieri del nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Sellia Marina durante un controllo del territorio a Simeri Crichi.

I militari in pattuglia hanno individuato una macchina sospetta che tramite una strada privata usciva da un deposito di macchine per movimento terra. All’intimazione dell’alt, l’autovettura con i due a bordo e’ fuggita ad alta voce, conseguendone un breve inseguimento con la gazzella dell’Arma, che terminava con l’interruzione della fuga dell’auto. A bordo venivano identificati due catanzaresi 31enni, gravati da precedenti per reati contro il patrimonio, che nel bagagliaio celavano circa 300 litri di gasolio, sottratti da diversi automezzi tramite taniche e tubi in gomma. Inevitabilmente per i due soggetti sono scattate le manette. Il gip del Tribunale di Catanzaro ha convalidato i due arresti, applicando la misura dell’obbligo di presentazione alla P.G. per S.G.D. e nessuna ulteriore misura per M.G..

Ultima modifica: 28 maggio 2018