Suicidio Palmese al “Lopresti”. L’Ercolanese fa l’impresa e inguaia i neroverdi

Facebooktwittergoogle_plusmail

A due partite dal termine del campionato dovranno compiere una vera e propria impresa per restare in Serie D anche attraverso, eventualmente, la crudele lotteria dei play-out

di SIGFRIDO PARRELLO

Palmese e Ercolanese si affrontano nuovamente esattamente dopo ben 60 anni ed i neroverdi della Piana perdono clamorosamente al “Lopresti” commettendo un vero e proprio suicidio soprattutto in considerazione delle sconfitte interne di Palazzolo e Ebolitana, entrambe dirette concorrenti nella lotta per la salvezza. Da considerare anche la prevista vittoria del Roccella a Isola Capo Rizzuto che adesso mette nei guai i neroverdi di mister Alessandro Pellicori che adesso, a due partite dal termine del campionato, dovranno compiere una vera e propria impresa per restare in Serie D anche attraverso, eventualmente, la crudele lotteria dei play-out. 

Primo tempo.  Al 4’ giro di lancetta dell’orologio, l’Ercolanese passa subito in vantaggio: lancio lungo di Fontana per El Ouazni che, con un pallonetto, scavalca il portiere neroverde Capone in uscita gonfiando la rete e gelando il “Lopresti”. Al 12′ punizione del neroverde Gagliardi appena fuori area con il pallone che si stampa sulla barriera. Al 21′ cross basso di Rekik per El Ouazni ma Gambi riesce ad anticipare in angolo. Dal corner Tedesco impegna Capone che allontana coi pugni. La difesa della ultracentenaria Palmese commette troppi e clamorosi errori così l’Ercolaneeche trova il raddoppio: scambio fra Ausiello e Tedesco con quest’ultimo che la rimette in mezzo per il rasoterra vincente di Ausiello sul primo palo. 2 a 0 per i granata di mister Luigi Squilante e pubblico del “Lopresti” nuovamente gelato ed incredulo. Al 41’ sugli sviluppi di un calcio d’angolo il campano Tedesco pesca Fontana che impatta debolmente la sfera così Castro allontana ma Poziello rimette in mezzo per l’inzuccata in tuffo di Varchetta con l’estremo difensore neroverde Capone che riesce a metterci la mano per deviare il pallone. Al 46esimo conclusione al volo del neroverde Vitale dal limite dell’area di rigore con palla alta.

Secondo tempo. La Palmese non ci sta a perdere così si catapulta in avanti anche perché la posta in palio è altissima. Al 4’ minuto della ripresa bel diagonale di Molinaro con il difensore campano Todisco che respinge. Al 6’ gli uomini del tecnico Alessandro Pellicori accorciano le distanze trovando la rete con Langwa Ndzemdzela che, con un bel colpo di testa, batte Mascolo dopo aver raccolto un cross dalla destra. Palmese ancora in avanti con Vitale al 10’ che calcia forte ma Poziello con la schiena e fortunosamente ribatte. Palmese ancora in attacco così sugli sviluppi di un calcio d’angolo calciato dalla sinistra, Molinaro di testa manda a lato. Al 24esimo l’Ercolanese si fa viva con El Ouazni con un rasoterra che Capone blocca in due tempi. Al 32’st cross teso di Tedesco per Minopoli ma la difesa della Palmese respinge in angolo. Il caloroso pubblico del leggendario “Lopresti” continua a spingere i neroverdi così propsio al 90esimo la Palmese con Trentinella sfiora il pareggio con un tiro a giro che sfiora il palo di pochissimo. Trascorrono sei minuti di recupero concessi dal Signor Marino Rinaldi della Sezione AIA Messina ed arriva il triplice fischio finale che fa gioire l’Ercolanese e getta nello sconforto il pubblico del “Lopresti” completamente sbigottito per la sconfitta della Palmese.

PALMESE – ERCOLANESE 1-2
MARCATORI: 4′pt El Ouazni (E), 32’pt Ausiello (E), 6’st Langwa Ndzemdzela (P)
U.S. PALMESE 1912 (4-3-3): Capone, Colombatti, Gambi (33’st Armenise), Mazzone (25’st Quiroga Jordi Pascual), Galullo, Matias Roman Castro, Langwa Ndzemdzela, Vitale, Molinaro (37’st Galliano), Gagliardi (VK), Trentinella (K). A disposizione: Saitta, Da Silvera Facundo Episcopo, Conigliaro, Monticelli, Pellegrino, Valeriani, Conigliaro. Allenatore: Alessandro Pellicori.
A.V. ERCOLANESE 1924 (4-3-3): Mascolo, Todisco, Esposito (14’st Fusco), Fontana, Varchetta, Poziello (K), Tedesco (35’st Maisto), Ausiello, El Ouazni (VK) (28’st Cristaldi), Pezzella (11’st Conte), Hassen Rekik (17’st Minopoli). A disposizione: Cioce, Catavere, Coppola. Allenatore: Luigi Squillante.
ARBITRO: Marino Rinaldi della Sezione AIA Messina.
NOTE: Spettatori 400 circa (una ventina i supporters provenienti da Ercolano). Espulso: al 40 Fontana (E) per fallo di reazione

Risultati: Palmese – Ercolanese: 1-2 Palazzolo – Igea Virtus Barcellona: 0-1 Gela – Cittanovese: 0-0 Nocerina – Gelbison Vallo della Lucania: 0-0 Portici – Acireale: 4-4 Isola Capo Rizzuto – Roccella: 1-4 Sancataldese – Messina: 1-2 Ebolitana – Vibonese: 1-3 Paceco – Troina: 1-2
Classifica aggiornata. Vibonese e Troina punti 70, Nocerina 68, Ercolanese 60, Igea Virtus Barcellona 57, Gela 50, Acireale 47, Messina 47, Gelbison Vallo della Lucania 46, Sancataldese 40, Portici 39, Cittanovese 39, Roccella 34, U.S. Palmese 31, Ebolitana 29, Palazzolo 25, Paceco 20, Isola Capo Rizzuto 12. 

Potrebbero interessarti

Omicidio al campo rom di Lamezia Terme, identificato e fermato il presunto assassino
Vibo provincia Stazione unica appaltante della Provincia di Vibo, al via la gara d’appalto telematica
Tonno Callipo, settore giovanile: interrotto il rapporto con il coach Tonino Chirumbolo