Cinquefrondi, l’amministrazione lancia il progetto “Ci vorrebbe un amico…”

ci vorrebbe un amico
Facebooktwittergoogle_plusmail

In collaborazione con i ragazzi del Servizio civile e rivolto alle persone con disabilità che necessitano di compagnia, svago e sostegno

L’Amministrazione Comunale di Cinquefrondi, in collaborazione con i volontari del Servizio Civile, promuove il progetto “Ci vorrebbe un amico…”, rivolto alle persone con disabilità che necessitano di compagnia, svago e sostegno. Lo annunciano il sindaco Michele Conia e l’assessore al ramo Roberta Manfrida

Il progetto Cinquefrondi ha ideato un progetto che si inserisce in un quadro più complesso di azioni e di interventi a sostegno della disabilità, che hanno lo scopo di incentivare spazi e luoghi di socializzazione e integrazione sociale. Caratteristica peculiare di questo progetto è mirata a prevenire e contrastare condizioni di emarginazione delle persone diversamente abili, bisognosi di attenzione e svago.

Diversità è ricchezza Cinquefrondi vuole essere sempre più cittadina di tutti e per tutti, dove la diversità è ricchezza e dove i diritti sono sostanza e non forma. Ogni nostra azione è rivolta a diffondere amore e solidarietà sociale. Le richieste potranno essere presentate presso l’ufficio del servizio civile del comune di Cinquefrondi a partire da mercoledì 18 aprile 2018 nei seguenti orari: dal lunedì al venerdì ore 9:00 – 12:00.

L’Assessora alla Solidarietà Sociale
Roberta Manfrida

Il Sindaco
Michele Conia

Potrebbero interessarti

Raffica di controlli nelle sale giochi: sanzioni per 20 mila euro e due denunce
Tiro dinamico, i campioni italiani si sfidano nel poligono di Drapia
Vibo Marina-Eolie, riprendono i collegamenti per turisti italiani e stranieri