Rischiò la vita per mezza pasticca di ecstasy, ora si racconta agli studenti del “Morelli-Colao”

La manifestazione, con la collaborazione della società Tonno Callipo,  avrà luogo lunedì 19 febbraio nei locali del palazzetto dello sport di Vibo Valentia, alla presenza di Giorgia Benusiglio La testimonianza di una giovane che ha rischiato di perdere la vita per mezza pasticca di ecstasy. Scampata alla morte, Giorgia Benusiglio ha scelto di raccontare la …   Read More



La manifestazione, con la collaborazione della società Tonno Callipo,  avrà luogo lunedì 19 febbraio nei locali del palazzetto dello sport di Vibo Valentia, alla presenza di Giorgia Benusiglio

La testimonianza di una giovane che ha rischiato di perdere la vita per mezza pasticca di ecstasy. Scampata alla morte, Giorgia Benusiglio ha scelto di raccontare la sua esperienza agli altri, affinchè altri adolescenti non corressero lo stesso rischio. E lunedì 19 febbraio si troverà al cospetto degli studenti del liceo classico Michele Morelli e del liceo artistico D.Colao per rivivere con loro un vero e proprio incubo.  La manifestazione, con la collaborazione della società Tonno Callipo, avrà luogo nei locali del palazzetto dello sport di Vibo Valentia, alla presenza dell’autrice.

“Vuoi trasgredire? Non farti”: partendo da questo spunto, divenuto il titolo del libro di Giorgia Benusiglio, gli allievi dialogheranno con l’autrice rispetto alla prevenzione alla sensibilizzazione giovanile contro le sostanze stupefacenti.

Ad introdurre i lavori sarà la prof.ssa Nadia Viapiana, seguiranno i saluti del dirigente scolastico Raffaele Suppa e delle altre autorità in sala. Poi sarà Giorgia Benusiglio a spiegare come sia riuscita a venir fuori dal tunnel dell’ecstasy e, soprattutto, il prezzo pagato: un trapianto di fegato che, quasi miracolosamente, le ha restituito la vita.

Ultima modifica: 11 aprile 2018