Furto di energia elettrica a Catanzaro, 40enne arrestato

due uomini
Facebooktwittergoogle_plusmail

È accusato di furto aggravato di energia elettrica e per questo motivo gli agenti della Squadra Volante della Questura di Catanzaro, con la collaborazione di personale della società elettrica, hanno arrestato un 40enne, B.V.

Il sopralluogo. I poliziotti, al termine di un sopralluogo effettuato nell’abitazione dell’uomo, hanno scoperto che dopo aver rimosso il contatore dell’Enel, grazie ad un cavo elettrico, aveva costruito un “ponticello” e allacciato il circuito elettrico di casa direttamente alla scatola di derivazione della società fornitrice, escludendo in tal modo il contatore che difatti non registrava alcun consumo.

Arrestato. Il 40enne, poi, non ha provato nemmeno a giustificarsi ed ha anche affermato di essersi allacciato abusivamente e direttamente alla scatola di derivazione. All’interno dell’abitazione tutti gli elettrodomestici erano infatti perfettamente collegati alle prese e funzionanti. Al termine dell’attività il cavo e il materiale utilizzato per effettuare l’allaccio sono stati sequestrati mentre l’uomo è stato arrestato per furto di energia elettrica, dovendo anche risarcire la compagnia elettrica per gli illeciti consumi effettuati.

Potrebbero interessarti

Incidente nel Catanzarese: perde il controllo dell’auto e si ribalta, ferita una donna
Poule Scudetto Serie D, le finali si giocano in Toscana e la Vibonese sfida il Gozzano
Antonio Viscomi Scontro nel Pd a Vibo, Viscomi replica Mirabello: “Normale confrontarsi con altri partiti”