Anci Calabria, nominato il direttivo regionale: c’è anche il sindaco di Rende

Il presidente Gianluca Callipo ha anche dato notizia della costituzione delle commissioni permanenti che avranno il compito di focalizzare argomenti specifici Anci Calabria completa il proprio organigramma statutario con la nomina dei componenti del direttivo regionale dell’associazione. A darne notizia è il presidente Gianluca Callipo, che comunica i nomi degli amministratori che entrano a far …   Read More



Il presidente Gianluca Callipo ha anche dato notizia della costituzione delle commissioni permanenti che avranno il compito di focalizzare argomenti specifici

Anci Calabria completa il proprio organigramma statutario con la nomina dei componenti del direttivo regionale dell’associazione. A darne notizia è il presidente Gianluca Callipo, che comunica i nomi degli amministratori che entrano a far parte dell’organo esecutivo: Marcello Manna, sindaco Rende (Cs); Antonella Blandi, sindaco Lattarico (Cs); Carmelo Panetta, sindaco Galatro (RC); Massimo Chiarella, sindaco Gimigliano (Cz); Vittorio Scerbo, sindaco Marcellinara (Cz); Domenico Vulcano, sindaco Crucoli (Kr); Giovanni Calabrese, sindaco Locri (RC); e i due vice presidenti, Aldo Zagarese, vice sindaco di Corigliano (Cs), e Franco Candia, sindaco di Stignano (RC).

Costituite, inoltre, le commissioni permanenti, che avranno il compito di focalizzare argomenti specifici che spaziano in tutti i settori che coinvolgono a vario titolo le amministrazioni locali, dalla gestione dei rifiuti alla tutela ambientale, dalle risorse idriche all’immigrazione, dalla scuola all’urbanistica, passando per politiche comunitarie, cultura, minoranze linguistiche, agricoltura aree interne ed altro ancora.

“In totale le commissioni sono circa una quindicina – ha spiegato Callipo – e tutti i sindaci interessati a trattare determinati argomenti potranno farne parte. L’obiettivo di Anci è incrementare quanto più possibile la
partecipazione degli amministratori calabresi all’attività dell’associazione, affinché siano loro a proporre soluzioni alle problematiche dei territori, a individuare le priorità sulle quali concentraci e avanzare proposte per nuovi progetti da promuovere. Vogliamo che Anci sia davvero la casa di tutti i sindaci calabresi – ha concluso il presidente -, lasciando fuori della porta le diverse estrazioni politiche, perché il nostro obiettivo prioritario deve essere quello di offrire un supporto concreto e operativo alle amministrazioni locali che quotidianamente devono confrontarsi con un compito estremamente impegnativo: dare risposte efficaci alle istanze e ai bisogni dei cittadini”.

Ultima modifica: 11 aprile 2018