Il Carnevale a Vibo arriva martedì 13, ma quest’anno niente carri: non ci sono soldi

L’appuntamento è con il concorso delle maschere e la musica in piazza Municipio L’appuntamento con l’allegria e i colori del Carnevale a Vibo martedì 13 febbraio in piazza Municipio resta saldo. Ma quest’anno nella 32esima edizione del “Carnevale di Vibo Valentia”, l’associazione Dog days production con l’Amministrazione comunale a mancare saranno i carri allegorici. Un’assenza …   Read More



L’appuntamento è con il concorso delle maschere e la musica in piazza Municipio

L’appuntamento con l’allegria e i colori del Carnevale a Vibo martedì 13 febbraio in piazza Municipio resta saldo. Ma quest’anno nella 32esima edizione del “Carnevale di Vibo Valentia”, l’associazione Dog days production con l’Amministrazione comunale a mancare saranno i carri allegorici. Un’assenza comunicata dallo stesso Saverio Ferrise che con amarezza fa sapere che “quest’anno non è stato possibile organizzare i carri per mancanza di fondi” ringraziando comunque, “l’amministrazione comunale considerato che con il loro modesto contributo abbiamo potuto realizzare una bellissima serata Carnascialesca”.

La promessa. In ogni caso, la promessa è che “per il prossimo anno faremo di tutto per riprendere la tradizionale sfilata dei carri sempre se ci sarà la collaborazione dei cittadini, di enti e commercianti”.

In piazza. Per martedì 13, comunque, resta il programma per come già annunciato nei giorni scorsi: dalle ore 16, infatti, grandi e piccini, sono invitati al Carnevale made in Vibo che, come ogni anno, approda in piazza Martiri d’Ungheria, con l’evento “Maschere in passerella”, il concorso provinciale per mascherine e maschere di gruppo. Le iscrizioni – spiegano gli organizzatori – sono gratuite e saranno accettate presso il negozio Topolino Moda o al Gazebo abiti di Carnevale. Per la gioia dei più piccoli, in piazza arriveranno, poi, i Pj Mask e il Trenino Thomas e prevista altresì l’animazione con le grandi mascottes. Inoltre, ad animare il pomeriggio la compagnia delle majorettes dell’Istituto “Murmura”, il gruppo musicale “Musica viva De Carneval”, le scuole di ballo alla ribalta, i 13 tamburi Santonofresi, il cannoncino spara coriandoli e, infine, tanti balli e musica con la discoteca “in piazza”.

Ultima modifica: 11 aprile 2018