Basta parcheggi selvaggi e gratis a Vibo, arrivano strisce blu e parchimetro (FOTO)

Facebooktwittergoogle_plusmail

Da tempo si attendeva l’esito della gara e l’avvio del servizio: l’impianto installato in piazza Martiri d’Ungheria 

Il cambio di rotta si attendeva da tanto e l’avviso da palazzo “Luigi Razza” era stato dato, con tanto di strisce blu sulle strade e indicazioni sull’orario di parcheggio. Così a Vibo hanno iniziato a vedersi i primi parchimetri. Un modo per mettere fine ai parcheggi selvaggi e regolamentare, quindi, la viabilità. E che naturalmente chiamerà anche in questo caso a maggiori controlli; in attesa comunque, che il servizio sia regolamentato e si conoscano ulteriori dettagli su come sarà avviato. 

Il parchimetro. E il primo parchimetro è così apparso in piazza Martiri d’Ungheria, meglio conosciuta come piazza Municipio, dove da tempo ormai è possibile parcheggiare. Le zone della città, come avevano spiegato nei mesi scorsi dal Comune, saranno divise: in alcune aree sarà possibile parcheggiare con disco orario, in altre sarà obbligatorio il pagamento.

L’aggiudicazione. È dello scorso ottobre l’aggiudicazione del servizio e la predisposizione delle “aree di parcheggio a pagamento senza custodia”. Fatto il bando, infatti, lo scorso 29 settembre la commissione giudicatrice ha provveduto ad aprire la busta dell’offerta economica. Seduta pubblica convocata il 27 settembre e presieduta dalla dirigente. Così, richiamati i precedenti verbali – le due sedute precedenti erano del 28 luglio per l’apertura della documentazione amministrativa e di quella relativa all’offerta tecnica da parte dell’unico partecipante, ovvero la “San Luca Multiservice srl” di Tricase, nel leccese e quindi, quella del “29 settembre in seduta riservata in cui la Commissione si è riunita per la valutazione dell’offerta tecnica prodotta dal concorrente” – si è proceduto con l’apertura della “busta C” contenente l’offerta economica presentata dalla San Luca Multiservice e “verificata la correttezza formale” si è passati a leggere l’offerta: con una percentuale di aumento rispetto alla base minima proposta del 30%, pari al 6%. Da qui, la proposta della commissione di gara di “aggiudicare l’affidamento del servizio di gestione di aree di parcheggio a pagamento senza custodia” alla San Luca Multiservice che ha offerto la percentuale complessiva del 36% e, in tal senso, per essere definitiva dovranno essere compiuti ulteriori passaggi e che a questo punto sembrano essere arrivati.

In passato. Si perde negli anni, comunque, l’avvio del servizio e, infatti, era il 12 giugno scorso (determinazione n. 726) quando il dirigente Filippo Nesci aveva indetto una procedura aperta per l’affidamento del servizio stabilendo che “per l’affidamento del servizio di gestione di aree di parcheggio a pagamento senza custodia per anni cinque, si procederà mediante procedura aperta” si intendeva procedere spediti, perché in realtà quella delle soste tariffate era una pratica che nel tempo era stata più volte aperta e chiusa, considerato che dall’istituzione nel 2003 delle soste tariffate, si passava al 2014 quando la Giunta aveva stabilito di gestire direttamente, in via sperimentale, il servizio di controllo, e così si arrivava con successive “rivisitazioni” al gennaio 2015, “attraverso la soppressione della sosta a pagamento in alcune vie e l’aggiunta di altre di nuova istituzione” e infine al bando del 2017.

Il bando e il quadro economico. Si stabiliva, quindi, quale “criterio di selezione delle offerte, quello dell’offerta economicamente più vantaggiosa”; quanto al quadro economico, invece, nel provvedimento si legge che “gli introiti per l’intero periodo dell’affidamento” vengono quantificati in 5 milioni di euro. Un calcolo che tiene conto per Vibo di 805 stalli di sosta – ore a pagamento 11,5 per sei giorni la settimana (lunedì-sabato ed esclusi gli altri festivi) per un totale di circa 300 giorni annui; costo orario 0,50 euro e utilizzo medio 7 ore di tutti i parcheggi per incasso annuo di 845.250,00 euro –; mentre per Vibo Marina sono 646 gli stalli di sosta – ore a pagamento: 11,5 per mesi 7 (lunedì-sabato ed esclusi festivi – circa 190 giorni) 16 per mesi 5 (152 giorni), costo orario 0,50 euro e utilizzo medio 5 ore di tutti i parcheggi da ottobre a maggio = incasso annuo 306.850,00 euro con utilizzo medio 7 ore di tutti i parcheggi da giugno a settembre = incasso annuo 343.672,00 euro. Da qui, il totale calcolato per un anno per Vibo centro e Vibo Marina di 1.495.772 euro, importo annuale ridotto ad 1 milione (quindi 5 milioni per cinque anni) oltre iva alla luce degli abbonamenti oltre che delle esenzioni che sono state previste nella delibera di Giunta (69) del 2017.

 

Potrebbero interessarti

Clamoroso in Prima Categoria, il Tropea si ritira dal campionato e svincola tutti
Procura generale Catanzaro Minaccia di darsi fuoco davanti al Palazzo della Procura di Catanzaro
Provincia di Vibo + Andrea Niglia Provincia Vibo, l’osl valuta la massa passiva ed aderisce alla procedura semplificata