Il ministro della Giustizia annuncia nuove assunzioni: 200 in Italia e 37 in Calabria

In 25 andranno a rafforzare il distretto giudiziario di Catanzaro e due arriveranno a Vibo: uno all’ufficio notifiche e l’altro al Tribunale Sono 1600, in tutta Italia, le nuove risorse di personale amministrativo in arrivo nelle prossime settimane negli uffici giudiziari italiani. Lo rende noto il ministero della Giustizia. Di questi 37 prenderanno servizio in …   Read More



In 25 andranno a rafforzare il distretto giudiziario di Catanzaro e due arriveranno a Vibo: uno all’ufficio notifiche e l’altro al Tribunale

Sono 1600, in tutta Italia, le nuove risorse di personale amministrativo in arrivo nelle prossime settimane negli uffici giudiziari italiani. Lo rende noto il ministero della Giustizia. Di questi 37 prenderanno servizio in Calabria, 25 nel distretto di Catanzaro e 12 in quello di Reggio.

Distretto di Catanzaro. In particolare tre andranno al Tribunale di Castrovillari; due alla Corte d’appello di Catanzaro, uno alla Procura generale, uno alla Procura dei minori, tre al Tribunale ed uno al Tribunale di sorveglianza; uno alla Procura di Cosenza e due al Tribunale; uno alla Procura di Crotone e due al Tribunale; due al Tribunale di Lamezia; uno alla Procura di Paola e due al Tribunale; uno all’Ufficio notifiche di Vibo ed uno al Tribunale.

… a Reggio Calabria. Per quanto riguarda il Distretto di Reggio, uno andrà all’Ufficio notifiche di Locri, due alla Procura e tre al Tribunale; uno alla Procura di Palmi ed uno al Tribunale; tre al Tribunale di Reggio ed uno al Tribunale dei Minori.

Assistenti giudiziari. Ai 200 funzionari giudiziari assunti si aggiungono i 1.400 assistenti giudiziari: tra il 18 e il 21 dicembre saranno chiamati a scegliere la sede gli 800 vincitori del concorso bandito il 22 novembre 2016, a cui seguirà un primo scorrimento della graduatoria per 600 unità. “È una terapia d’urto – è scritto nella nota del ministero – per dare forza alle riforme di questi anni. Non solo nuove leggi, riforme in settori importanti, ma la preoccupazione di dare gambe su cui camminare a questo percorso di cambiamento. In queste poche parole si riassume lo spirito dell’azione portata avanti dal ministro Andrea Orlando in materia di reclutamento straordinario del personale amministrativo”.

Ultima modifica: 12 aprile 2018