SERIE C | Dicembre da film horror per la Reggina. L’ex Vibonese Viola affonda gli amaranto

Facebooktwittergoogle_plusmail

La squadra di Maurizi incassa la terza sconfitta di fila perdendo l’anticipo in casa della Juve Stabia dopo essersi trovata anche in vantaggio

Adesso si fa durissima. La Reggina cade anche a Castellammare di Stabia. Agli amaranto non basta chiudere in vantaggio il primo tempo grazie a un gol di Fortunato, innescato da De Francesco. Nella ripresa le “vespe” pungono e ribaltano il risultato in pochi minuti. Prima è Viola ad inchiodare Cucchietti con un tiro imprendibile che finisce sotto l’incrocio, poi è Bachini di testa, a concedere il bis sugli sviluppi di un calcio d’angolo. La Reggina prova a reagire, ma il forcing finale produce solo una conclusione di Marino, bloccata dal portiere campano. Al “Menti” finisce 2 a 1 per la Juve Stabia. Per gli uomini di Maurizi è la quinta sconfitta nelle ultime 6 giornate di campionato.

Dicembre da dimenticare. Un dicembre da incubo per la squadra amaranto, capace solo di perdere. Tre partite, tre sconfitte, contro Akragas, Sicula Leonzio e Juve Stabia. Meglio della Reggina nell’ultimo mese di campionato ha fatto persino l’Akragas. La Reggina rischia già da domenica di trovarsi invischiata in zona play-out.

IL TABELLINO

JUVE STABIA – REGGINA 2 – 1

MARCATORI: 16′ Fortunato, 62′ Viola, 73′ Bachini

JUVE STABIA: Branduani, Nava, Redoldi, Bachini, Crialese, Canotto (86’ Allievi), Mastalli, Viola, Lisi, Paponi (90’ Costantino), Simeri (65’ Strefezza). Allenatore: Caserta

REGGINA: Cucchietti, Pasqualoni, Laezza, Di Filippo, Solerio, Mezavilla, De Francesco (75’ Sparacello), Marino, Fortunato (82’ Di Livio), Tulissi, Bianchimano. Allenatore: Maurizi

ARBITRO: De Santis di Lecce

Potrebbero interessarti

In calo gli incidenti, ma aumentano le vittime. Il bilancio della Stradale di Catanzaro
Mario Oliverio Oliverio incontra Terzo settore ed indica priorità: “Piano attività sociali e Osservatorio minori”
Tonno Callipo, cuore e carattere regalano un punto. Monza vince al tie-break