La mafia del cerino in azione nel Vibonese, a fuoco altre due auto

Facebooktwittergoogle_plusmail

Sono state oltre cinquanta i mezzi distrutti dalle fiamme durante l’ultimo anno. Un fenomeno dilagante che non conosce zone franche in provincia di Vibo

Altra notte di fuoco nel Vibonese e ancora una volta al centro della cronaca c’è San Gregorio d’Ippona. E’ qui che nella notte sono andate in fiamme due auto, una Panda ed una Grande Punto, intestate a A. B. 56 anni, pensionato, ma in uso alla figlia D. B. di 31 anni, bracciante agricola. L’incendio è avvenuto intorno alle due in via Cavour dove le due vetture erano parcheggiate. A prendere fuoco è stata per prima la Panda e le fiamme si sono immediatamente propagate all’altra auto, andata anch’essa distrutta. Annerito pure il muro dell’abitazione davanti alla quale i mezzi erano stati parcheggiati.

Le indagini. Sul posto sono giunti i vigili del fuoco del Comando provinciale di Vibo Valentia, una pattuglia del Nucleo radiomobile della Compagnia dei carabinieri di Vibo e i militari della Stazione di San Gregorio d’Ippona guidati dal maresciallo Salvatore Fabio che hanno avviato le indagini. Gli investigatori stanno cercando di capire la dinamica e il movente dell’incendio. Sulla natura sono in corso gli accertamenti da parte dei vigili del fuoco.

Anno di fuoco. Sono state oltre cinquanta i mezzi distrutti dalle fiamme durante l’ultimo anno. Ogni episodio ha una sua peculiarità ed una diversa matrice. Il fenomeno è comunque dilagante e non conosce zone franche sul territorio vibonese.

Potrebbero interessarti

Serie-C SERIE C | Catanzaro e Rende centrano il successo. Oggi il derby Cosenza-Reggina
Cafiero-De-Raho Doppio blitz tra Toscana e Calabria, De Raho: “Imprese all’estero aiutano l’evasione fiscale”
Politiche 2018, il M5S a Vibo incontra i cittadini e punta sul “cittadino-guerriero”