Crotone, Nicola non torna indietro: “Dimissioni irrevocabili”

Facebooktwittergoogle_plusmail

Il club ha provato a convincerlo ma è caccia al sostituto. In pole ‘è l’ex Damiano Drago. Domenico Di Carlo, Stefano Colantuono e Roberto Stellone le altre opzioni

Davide Nicola ha presentato le dimissioni irrevocabili da allenatore del Crotone. La decisione improvvisa è stata presa dopo la sconfitta con l’Udinese, la quarta consecutiva tra campionato e Coppa Italia, a causa di incomprensioni con la dirigenza alla fine della gara.

Dimissione irrevocabili. “È tutto vero, ho deciso così e non torno indietro – ha detto il tecnico torinese -. Quando dico una cosa non faccio chiacchiere. Mi conoscete bene, sapete come sono fatto”. Poi preferisce dribblare la domanda sui motivi che lo hanno spinto a tirarsi fuori. “È una decisione tutta mia e non ho intenzione di scendere nei particolari. Probabilmente lo farà chi di dovere”.

Caccia al sostituto. Nicola è il tecnico che lo scorso anno ha portato i pitagorici a una stupefacente salvezza nel corso dell’ultima giornata di campionato, dopo una clamorosa rincorsa in classifica. In pole position per la sostituzione c’è l’ex Massimo Drago. Domenico Di Carlo, Stefano Colantuono e Roberto Stellone le altre opzioni.

Il comunicato della società. “Il Football Club Crotone comunica che il tecnico Davide Nicola ha presentato, in data odierna, le sue dimissioni da allenatore della prima squadra”.E’ quanto scrive la società rossoblù in un comunicato pubblicato sul proprio sito. “Insieme al tecnico piemontese – prosegue la nota – hanno rassegnato le dimissioni i componenti del suo staff: l’allenatore in seconda Manuele Cacicia, il preparatore atletico Gabriele Stoppino e il collaboratore tecnico Rossano Berti. La società ringrazia il tecnico e il suo staff per il lavoro svolto e augura loro le migliori fortune in campo professionale ed umano”.
L’allenamento di oggi pomeriggio, conclude la nota, “verrà condotto da Antonio Macrì, Ivan Moschella e Elmiro Trombino”, rispettivamente preparatore dei portieri, allenatore e preparatore atletico che hanno collaborato con Nicola ma non facevano parte del suo staff.

Potrebbero interessarti

Incendio in un locale di Reggio Calabria, fiamme invadono il Caffè the Queen
Crotone, c’è l’accordo con Walter Zenga. Sarà il successore di Nicola
Ludopatia e gioco d’azzardo, in arrivo un emendamento