Soriano, la Protezione civile riconosce l’importanza del Museo del Terremoto

Facebooktwittergoogle_plusmail

Nel 2015 a Soriano si è tenuto un Congresso Internazionale di Studi che ha visto presenti e protagonisti per tre giornate diversi scienziati

La protezione Civile Regionale della Calabria, riconosce l’importanza sotto il profilo didattico/scientifico, storico ed espositivo del MuTer ovvero il Museo del terremoto di Soriano Calabro e concede all’Amministrazione Comunale quale soggetto attuatore e propositivo un contributo pari a 20 mila euro da destinare alla sua conoscenza, divulgazione, seminari, nuove progettualità.

“Dobbiamo ringraziare anche Carlo Tansi, direttore generale, fa sapere in una sua nota di stampa, il sindaco Francesco Bartone, per questo riguardo al nostro museo, che risulta unico in Europa nel suo genere e che tanto dà a studiosi e scienziati notevoli contributi per i loro studi e le loro ricerche, ma sarà anche utile al pubblico che lo visiterà a far comprendere senza allarmismi inutili , conoscere e prevenire rischi di un fenomeno naturale”.

Il museo del Terremoto di Soriano fortemente voluto dal sindaco Bartone è stato progettato e ideato nella parte scientifica da Emanuela Guidoboni docente all’Università di Bologna, di cui è anche il direttore del museo . La Guidoboni risulta, da una classifica stilata dal Corriere della Sera tra i primi dieci specialisti di questo settore al mondo.
Il museo sorianese per la sua importanza, oltre alla regione Calabria, ha costituito un partenariato con l’Ingv nazionale e con il centro Edisis di Spoleto, con i quali condivide ricerche e studi. Infatti in quest’ottica , già nel 2015 a Soriano si è tenuto un Congresso Internazionale di Studi che ha visto presenti e protagonisti per tre giornate diversi scienziati provenienti da tutto il mondo.

Ospitato in alcune antiche strutture con una superficie di sei mila metri quadri , facenti parte del complesso monumentale di S.Domenico risalenti al XVI secolo, presenta diverse sezioni non espositive ( antichi strumenti in comodato d’uso da diversi Istituti e organismi dello Stato, stampe e disegni antichi ,ecc..) ma e anche dotato da strumenti elettronici di ultima generazione che offriranno simulazioni, dati, modelli matematici.

Potrebbero interessarti

Serie-D-2017-2018 SERIE D | Troina sempre più solo al comando, cinquina della Cittanovese all’Acireale
Sbloccati i pagamenti dei tirocinanti calabresi, convenzione tra Regione e Inps
stalking Picchia, molesta e minaccia di morte l’ex moglie: arrestato 51enne