Droga nello zaino, assolto uno studente vibonese: il pm aveva chiesto due anni di carcere

Facebooktwittergoogle_plusmail

Era stato fermato insieme ad un minorenne dai carabinieri, arrestato e poi scarcerato

Era stato arrestato dai carabinieri nello scorso mese di marzo, nel corso di un controllo, perché trovato in possesso di 15 grammi di marijuana, G.L. uno studente di 20 anni residente a Vibo. I militari dell’Arma lo avevano fermato insieme ad un minorenne (denunciato) nell’ambito di una serie di controlli del territorio finalizzati alla prevenzione di alcuni reati e, tra questi, anche quelli legati alla circolazione della droga.

I carabinieri avevano rinvenuto la sostanza stupefacente nello zaino del ragazzo e sotto il sedile lato passeggero. Il giovane era stato così dichiarato in arresto e sottoposto ai domiciliari mentre il minorenne che era con lui è stato deferito alla Procura.

Il processo tenutosi dinanzi al Tribunale di Vibo Valentia, con il rito abbreviato, ha visto il pubblico ministero richiedere due anni di carcere. Ma il giovane (difeso dall’avvocato Paolo Fuduli) è stato assolto dalle accuse contestategli. 

Potrebbero interessarti

Nevio Orlandi Apoteosi Vibonese, Orlandi predica prudenza: “Non abbiamo fatto ancora nulla” (VIDEO)
La Corte dei Conti lancia l’allarme: “Sanità calabrese ad alto rischio di danno erariale”
Approfitta del Carnevale di Mileto per mettere a segno un furto, arrestato