Dems muove i primi passi anche nel Vibonese, l’area Orlando punta sulla “discontinuità”

Facebooktwittergoogle_plusmail

A chiarirlo è Annalisa Crupi, componente dell’assemblea nazionale del Pd ed espressione di questa area politica

“Anche nel territorio vibonese si insedia Dems (Democrazia Europa Società) . Una associazione politica che fa riferimento all’area del Ministro Orlando aperta a tutti, iscritti e non iscritti ed anche alle associazioni. Con tale scelta intendiamo favorire e garantire l’agibilità democratica a tanti che in questi anni si sono allontanati dalla politica attiva e militante. Per quanto ci riguarda la dialettica e il confronto sono un valore e garanzia di pluralismo”. Lo scrive in una nota Annalisa Crupi, componente dell’assemblea nazionale del Partito democratico.  “Vogliamo aiutare con la nostra Azione – ha scritto – il processo di ricostruzione del nesso tra politica e società favorendo una necessaria interlocuzione con le forze di sinistra. Occorre agire per superare la rassegnazione e la sfiducia che ampi strati della società nutrono nei confronti della politica e delle Istituzioni”.

“Siamo da sempre convinti – ha proseguito Crupi – che bisogna introdurre chiari elementi di discontinuità nelle scelte economiche e sociali dei vari livelli di governo a partire dalla legge di bilancio che si sta discutendo in Parlamento. Non possiamo accettare che si continui nel solco dell’austerità e del rigore. Bisogna dare risposte ai tanti giovani che sono costretti ad andare via, ai lavoratori e ai pensionati destinando adeguate risorse e investimenti. Lo stesso bisogna fare in Calabria. Dopo tre anni di governo regionale tutti gli indicatori economici sociali e occupazionali sono negativi e tra i peggiori delle 276 regioni d’Europa nonostante la cospicua disponibilità finanziaria esistente nei diversi strumenti: patto per la Calabria, Por Fesr Fse etc etc”.

“Siamo fortemente convinti -ha concluso la Crupi – della necessità’ di costruire un grande progetto riformista ed un sistema di alleanze per arginare fenomeni di carattere reazionario. In tale direzione bisognerebbe indicare una proposta politica di governo in grado di eliminare le profonde disuguaglianze esistenti nell’intero Paese. La manifestazione sindacale di ieri (alla quale abbiamo aderito come Dems Calabria), rappresenta per noi un mondo con il quale interloquire e costruire un cambiamento reale. Il profondo disagio sociale economico e produttivo molto consistente nella nostra regione richiede risposte concrete senza le quali continueremo ad adoperarci per lo sviluppo di ulteriori azioni e iniziative da mettere in campo in modo diffuso in tutta la regione”.

L’Associazione Dems del territorio vibonese parteciperà con una propria nutrita delegazione alle due iniziative che si terranno lunedì 20 p.v. a Catanzaro e a Cosenza con il ministro Andrea Orlando.

Potrebbero interessarti

tribunale lamezia Violenza sessuale su 14enne, resta in carcere ex consigliere comunale di Lamezia
Palmese, fanno le valige altri cinque giocatori. In arrivo un argentino
porto gioia tauro traffico droga Conferenza unificata Stato-Regioni, passo avanti verso l’istituzione di una Zes calabrese