Droga, trecento piante di canapa indiana rinvenute tra la vegetazione e distrutte

Facebooktwittergoogle_plusmail

Erano di un’altezza compresa tra 1,5 e 3 metri. A trovarle sono stati i carabinieri

Continuano i servizi di rastrellamento e controllo del territorio disposti dal Comando dei carabinieri di Locri ed eseguiti dalle compagnie di Bianco, Locri e Roccella Jonica, volti alla repressione dei reati in genere e, in particolare, alla ricerca di coltivazioni illecite di piante del tipo “canapa indiana”. In particolare, negli ultimi sette giorni, le pattuglie della Compagnia di Locri assieme ai carabinieri dello Squadrone Eliportato Cacciatori, nel corso di un rastrellamento, hanno rinvenuto ben occultate all’interno della fitta vegetazione in un’area demaniale in contrada Licino di Locri, 3 piazzole adibite a coltivazione di canapa indiana, per un totale quasi 300 piante di cannabis indica di altezza compresa tra 1,5 e 3 mt. Il materiale rinvenuto, previo campionamento, è stato successivamente distrutto.

Potrebbero interessarti

La Vibonese punta sull’usato sicuro. Nevio Orlandi è il nuovo allenatore
capomolla Eroina e cocaina da Scampia a Catanzaro, 40 imputati rinviati a giudizio
cittadella Olio, Regione replica a Coldiretti: “Polemica sterile e strumentale”