Caro libri e alternanza scuola-lavoro, gli studenti di Catanzaro scendono in Piazza

Facebooktwittergoogle_plusmail

I ragazzi di 9 istituti del capoluogo si sono dati appuntamento in piazza Matteotti per protestare contro l’alternanza scuola-lavoro, e l’aumento dei prezzi dei testi scolastici

Caro libri e alternanza scuola-lavoro. Sono questi i motivi della protesta degli studenti di Catanzaro. Questa mattina i ragazzi di 9 istituti del capoluogo si sono dati appuntamento in piazza Matteotti per protestare contro l’alternanza scuola-lavoro, e l’aumento dei prezzi dei testi scolastici. Il corteo, cui hanno preso parte più di un migliaio di ragazzi, si è snodato sul viadotto Kennedy e via Indipendenza, per poi far rientro nella centralissima piazza cittadina, mandando in tilt il traffico cittadino.

Numerose le richieste dei ragazzi, come la limitazione delle adozioni delle nuove edizioni dei testi scolastici e dei percorsi di alternanza scuola lavoro che per gli studenti sono allo stato attuale poco aderenti con la scuola frequentata. La protesta si è svolta in 70 città italiane per dare il via a uno dei primi scioperi convocati contro l’offerta normativa in vigore.

Potrebbero interessarti

‘Ndrangheta tra Catanzaro e Crotone, 41 imputati optano per il rito abbreviato
In ricordo di Fortugno, “ogni colpo inferto alle istituzioni colpisce tutti”
Tonno Callipo, braccio di ferro con i campioni d’Italia. La Lube vince in quattro set (VIDEO)