Memorial Pagliuso a Lamezia Terme, terzo posto per la Tonno Callipo

Facebooktwittergoogle_plusmail

Da sottolineare come i giallorossi siano stati costantemente sostenuti da un nutrito gruppo di tifosi giunti dalla vicina Vibo che hanno incitato sia sabato che domenica i loro beniamini

Due tie-break in due giorni e un terzo posto conquistato. E’ questo, in estrema sintesi, il bilancio finale della Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia al torneo internazionale di pallavolo, Memorial Francesco Pagliuso, che i giallorossi hanno disputato ieri ed oggi al Pala Sparti di Lamezia Terme. Una “due giorni” importante per la società giallorossa che si è misurata contro avversarie che affronterà nella prossima SuperLega. In semifinale il derby del Sud con Castellana Grotte, mentre ieri la finale 3-4 posto contro l’ambizioso Latina. Dopo aver sfiorato la vittoria contro la compagine pugliese, Coscione e compagni si sono resi protagonisti ieri pomeriggio al Pala Sparti di Lamezia Terme di una bella vittoria ottenuta in rimonta contro la Taiwan Excellence Latina allenata dall’ex Di Pinto.

Laziali avanti 2-0 trascinati da un ottimo Starovic, poi però la Tonno Callipo è venuta fuori trascinata da una buona prova corale del gruppo e dalle prestazioni del martello belga Lecat (20 punti con il 60% in attacco) e del giovane Corrado. Il posto 4 pitagorico, è entrato dapprima in campo nel finale di terzo set in posto due per far rifiatare Domagala e ha poi
giocato quarto e quinto set in posto 4 al posto di Massari. Corrado ha dimostrato grande temperamento mostrando in campo grandi numeri: 13 punti, 62% in attacco, 3 muri ed 1 ace. Ed è stato dalla linea dei 9 metri che la Tonno Callipo ha costruito la rimonta sfruttando il gran turno di battuta nel terzo set di uno scatenato Deivid Junior Costa che ha tracciato il solco nella parte centrale del parziale. Poi Latina però ha sfruttato le amnesie dei giallorossi nel finale annullando svariate palle set e trovando i vantaggi. Sul 24-24 però è stata la squadra di coach Tubertini ad aver la meglio. Trovata la parità, i giallorossi hanno dominato il tie-break conclusosi con il muro di Izzo che è valso la vittoria finale e il terzo posto in classifica nella kermesse lametina poi vinta dai tedeschi del Buhl. Da sottolineare come i giallorossi siano stati costantemente sostenuti da un nutrito gruppo di tifosi giunti dalla vicina Vibo che hanno incitato sia sabato che domenica i loro beniamini.

Potrebbero interessarti

Quartiere Pennello a Vibo, approvato dalla giunta il progetto di Riqualificazione urbana
‘Ndrangheta, un pentito: “Mio cugino voleva aprire un bar allo Juventus Stadium”
Catanzaro, in fiamme l’auto dell’ex assessore Mungo. Avviate le indagini