Inaugurazione anno scolastico nazionale, alla cerimonia anche gli istituti calabresi

Facebooktwittergoogle_plusmail

C’era pure la Consulta studentesca regionale, coordinata da Franca Falduto, all’evento ripreso da Rai 1

“Tutti a Scuola”, la cerimonia d’inaugurazione del nuovo anno scolastico, è stata ospitata a Taranto, nel cortile dell’Istituto comprensivo “Luigi Pirandello”, alle spalle degli stabilimenti dell’Ilva: un segnale d’attenzione del Quirinale ad una città del Sud afflitta da criticità di vario genere. L’atteso evento, si è svolto lunedì scorso, ripreso da Rai 1, ed è stato seguito dal mondo della scuola e da tanta parte della popolazione italiana interessata ad esso per via dell’importanza che la Scuola stessa riveste nella vita di ogni famiglia.

Tutti a scuola. La rappresentanza di studenti, docenti e dirigenti presenti ha potuto godere del grande privilegio di prendere parte alla cerimonia perché selezionate dagli Uffici scolastici regionali di tutta Italia a seguito degli esiti del concorso che viene bandito annualmente dal MIUR. “Tutti a scuola” è anche il titolo del suddetto bando che richiede alle Istituzioni scolastiche di proporre una performance, frutto ovviamente di un percorso educativo, adattabile alla messa in scena dello spettacolo che affianca la cerimonia trasmessa da Rai1.

Le scuole calabresi. In Calabria gli Istituti che si sono distinti per la valenza delle iniziative didattiche realizzate nel corso del precedente anno scolastico sui temi dell’inclusione, del rispetto e del valore della diversità, dell’intercultura e dell’integrazione, dell’educazione alla legalità, della lotta ai fenomeni del bullismo e della partecipazione alla vita scolastica sono stati un numero eccezionale. L’Ufficio scolastico regionale, ha registrato una partecipazione straordinaria delle nostre scuole autrici di lavori magnifici, bagaglio insostituibile di cultura, ricerca, arte ed esempi meravigliosi di partecipazione attiva di studenti talentuosi guidati da ottimi docenti. Pertanto è stata impresa ardua decretare la selezione dei soli cinque istituti richiesti dalla Direzione dello Studente del MIUR: l’I.C. “P. E.Murmura” di Vibo Valentia, l’ I.C. “Carducci- da Feltre” di Reggio Calabria, l’I.I.S. “Piria” di Rosarno, l’I.C. “Rosmini” di Crotone e l’I.C. di Mirto Crosia, soltanto le ultime due, per ragioni logistiche, sono state presenti a Taranto.  L’intera scuola calabrese è stata rappresentata dal Direttore Generale Diego Bouché che ha presenziato tra le altissime Autorità invitate alla cerimonia, inoltre uno spazio significativo è stato anche riservato, come ogni anno, alla componente istituzionale degli studenti, le Consulte, coordinate in Calabria da Franca Falduto. La centralità degli studenti è stata ribadita durante l’intervento della ministra Valeria Fedeli nonché nel discorso conclusivo del presidente della Repubblica, Sergio Mattarella: entrambi, a fine cerimonia, si sono intrattenuti simpaticamente con i ragazzi presenti.

Potrebbero interessarti

SERIE D | Cittanovese-Palmese 1-1, la super sfida della Piana termina in parità
Alluvione a Vibo, danni al Lido degli aranci. Per la Cassazione la Provincia non è responsabile
Vibo nuovo ospedale Nuovi ospedali, querelle su commissione d’inchiesta e “Infrastrutture lombarde”