Resistenza a pubblico ufficiale e maltrattamenti in famiglia, arrestato un russo

Tribunale vecchio vibo
Facebooktwittergoogle_plusmail

Processato per direttissima è stato scarcerato ma con il divieto dell’obbligo di dimora a Bivona, frazione di Vibo Valentia

Un cittadino di nazionalità russa, D. S., è stato arrestato e posto ai domiciliari dai carabinieri della Stazione di Maierato con l’accusa di resistenza a pubblico ufficiale e maltrattamenti in famiglia. Questa mattina è stato processato per direttissima ed comparso davanti al giudice monocratico Pia Sordetti che accogliendo le tesi della difesa, rappresentata dagli avvocati Francesco Stilo e Lucio Aragona, ha disposto l’immediata scarcerazione dell’uomo e il divieto dell’obbligo di dimora nella frazione di Bivona dove risulta residente la compagna, una cittadina di origini ucraine.

Potrebbero interessarti

SERIE A | Tonfo del Crotone a “Marassi”. La Sampdoria cala la cinquina
Gratteri ribadisce: “Legalizzare la cannabis non indebolirebbe le mafie”
Corigliano e Rossano dicono Sì. Nasce la terza città più grande della Calabria