Resistenza a pubblico ufficiale e maltrattamenti in famiglia, arrestato un russo

Tribunale vecchio vibo
Facebooktwittergoogle_plusmail

Processato per direttissima è stato scarcerato ma con il divieto dell’obbligo di dimora a Bivona, frazione di Vibo Valentia

Un cittadino di nazionalità russa, D. S., è stato arrestato e posto ai domiciliari dai carabinieri della Stazione di Maierato con l’accusa di resistenza a pubblico ufficiale e maltrattamenti in famiglia. Questa mattina è stato processato per direttissima ed comparso davanti al giudice monocratico Pia Sordetti che accogliendo le tesi della difesa, rappresentata dagli avvocati Francesco Stilo e Lucio Aragona, ha disposto l’immediata scarcerazione dell’uomo e il divieto dell’obbligo di dimora nella frazione di Bivona dove risulta residente la compagna, una cittadina di origini ucraine.

Potrebbero interessarti

Basta Vittime sulla statale 106, Checco Zalone aderisce all’associazione
Modello Riace a rischio. Lucano lancia l’allarme: “Pronto a lasciare”
Serie D, la composizione dei nove gironi. Ecco le avversarie della Vibonese