Parghelia, domani l’inaugurazione del nuovo organo nel Santuario della Madonna

Facebooktwittergoogle_plusmail

Sarà presentato al pubblico un manufatto artistico di vera bellezza ed efficacia, che avrà la funzione precipua di arricchire la Lìliturgia e di aiutare lo spirito ad elevarsi e a rendere grazie.

È il miglior modello di Organo liturgico, che comunque non disdegna l’uso concertistico, il  nuovo organo a canne installato nel Santuario di Maria SS. di Portosalvo in Parghelia, un organo a due tastiere, pedaliera e numerosi registri che danno fiato alle molteplici canne.
Costruito dalla Bottega organaria di Salvatore Pronestì di Sant’Onofrio, che dal 1993 opera ininterrottamente sul territorio nazionale per la Costruzione, il restauro e la manutenzione di Organi a Canne,  presenta una facciata in tre campate con piramide centrale e due torri laterali dalle splendide canne lucidate a specchio, in una cassa armonica di notevole rilevanza; due possenti mantici forniscono l’aria allo strumento; il tutto comandato da una consolle posta in presbiterio e collegata al corpo d’Organo tramite moderni sistemi di tecnologia digitale.

Alcune particolarità dei registri: il principale con il suo ripieno di intonazione tipicamente italiana, il flauto tappato ed il flauto dolce in 4′, la caratteristica voce umana ed un possente Subbasso posto a fondamento di tutto l’edificio sonoro. Organo sicuramente degno di questo nome, come puó esserlo soltanto l’Organo dotato di canne e non di altoparlanti, quelli dei surrogati elettronici che dietro un modico prezzo economico scimmiottano lo strumento reale.

Proprio in chiesa, dove tutto dovrebbe essere autentico, lo strumento a canne, anche piccolo, dovrebbe essere preferito ai falsi elettrofoni. Lo sa bene il Parroco don Giuseppe Florio, che ha voluto fortemente questo piccolo capolavoro presente nella sua Chiesa, affinché accompagnasse e sostenesse i momenti più intensi di preghiera e di contemplazione. Accanto a lui don Giuseppe Vitaliano, suo coadiutore, e Pasquale Lorenzo, presenza musicale in Parghelia. Lo sa infine tutta la Comunità di questa splendida cittadina, che, fiduciosa e sensibile ai valori del bello e del sacro, ha collaborato fattivamente, nella misura e nelle forme possibili, alla realizzazione dell’Organo a canne.

Domenica 16 luglio, alle ore 21,00, sarà officiato il rito di benedizione ampliato nella sua cerimonialità dallo stesso Parroco, don Florio e, a seguire, ci sarà il Concerto di inaugurazione, con il M.o Salvatore Pronestì all’Organo e il M.o Carmelo Fede alla tromba. Ospite d’onore della serata il Maestro Marco D’Avola dal Festival Internazionale d’Organo Città di Ragusa.

Potrebbero interessarti

Regione Calabria Controlli, pubblicato l’elenco ammessi esperti senior
Altro colpo di mercato del Crotone, preso l’argentino Mariano Izco
Bagnanti trovano cadavere di un anziano in mare. Deceduto per un malore