Csm, Commissione divisa su nomina capo pm Napoli

Facebooktwittergoogle_plusmail

Spaccatura al Csm sulla nomina del nuovo capo della Procura di Napoli. La Quinta Commissione ha votato oggi i candidati da proporre al plenum: 3 preferenze sono state espresse per Federico Cafiero de Raho, attuale capo della Procura di Reggio Calabria, e altrettante sono andate a sostegno di Giovanni Melillo, sostituto pg a Roma, fino a pochi mesi fa capo di gabinetto del Guardasigilli Andrea Orlando.

Saranno dunque due i nomi su cui il plenum, prima della pausa estiva dei lavori, dovra’ pronunciarsi scegliendo il successore di Giovanni Colangelo, andato in pensione per effetto della riforma che ha riportato a 70 anni il limite di eta’ per i magistrati. Stamane per Melillo si sono espressi il togato di Area (e presidente della Commissione incarichi direttivi) Valerio Fracassi, e i laici Paola Balducci e Pierantonio Zanettin. A favore di de Raho, invece, hanno votato i togati di Unicost Francesco Cananzi e Massimo Forciniti, e il rappresentante di Magistratura Indipendente Luca Forteleoni.

Il ‘testa a testa’ tra i due candidati potrebbe riproporsi anche in plenum: non e’ escluso che la nomina possa avvenire con un solo voto di scarto. (AGI)

Potrebbero interessarti

Costretta a vivere in schiavitù per dieci anni tra violenze e abusi insieme ai due figli (VIDEO)
Gela-Vibonese SERIE D | Pari amaro della Vibonese a Gela. Silvestri evita una figuraccia
Operazione “Robin Hood”, Salerno pronto a rientrare in Consiglio regionale