Csm, Commissione divisa su nomina capo pm Napoli

Facebooktwittergoogle_plusmail

Spaccatura al Csm sulla nomina del nuovo capo della Procura di Napoli. La Quinta Commissione ha votato oggi i candidati da proporre al plenum: 3 preferenze sono state espresse per Federico Cafiero de Raho, attuale capo della Procura di Reggio Calabria, e altrettante sono andate a sostegno di Giovanni Melillo, sostituto pg a Roma, fino a pochi mesi fa capo di gabinetto del Guardasigilli Andrea Orlando.

Saranno dunque due i nomi su cui il plenum, prima della pausa estiva dei lavori, dovra’ pronunciarsi scegliendo il successore di Giovanni Colangelo, andato in pensione per effetto della riforma che ha riportato a 70 anni il limite di eta’ per i magistrati. Stamane per Melillo si sono espressi il togato di Area (e presidente della Commissione incarichi direttivi) Valerio Fracassi, e i laici Paola Balducci e Pierantonio Zanettin. A favore di de Raho, invece, hanno votato i togati di Unicost Francesco Cananzi e Massimo Forciniti, e il rappresentante di Magistratura Indipendente Luca Forteleoni.

Il ‘testa a testa’ tra i due candidati potrebbe riproporsi anche in plenum: non e’ escluso che la nomina possa avvenire con un solo voto di scarto. (AGI)

Potrebbero interessarti

Prostituzione minorile nel Vibonese, condannato ex parroco di Zungri
Crotone, grave infortunio per Tumminello: rottura del legamento crociato
Rosarno, Idà nomina Damiano Sorace nuovo vicesindaco