Ennesimo furto a Vibo, sacerdote va a celebrare la Messa ma poi non trova la macchina

Facebooktwittergoogle_plusmail

I ladri non hanno risparmiato neppure la Fiat Panda di don Piero Furci, un parroco da sempre al servizio dei poveri e degli ultimi

E’ ancora allarme furti nella città capoluogo. I ladri sono entrati in azione questa volta nel rione Affaccio, nei pressi della Sacra Famiglia. Nel mirino il sacerdote don Piero Furci che dopo aver celebrato la messa, intorno alle 19 non si è ritrovato più la propria auto. 

L’episodio ha gettato nello sconcerto i tanti fedeli che da anni sostengono l’opera di don Furci a sostegno dei poveri e degli ultimi. La vettura rubata è una Fiat Panda che il sacerdote aveva parcheggiato all’interno della recinzione, a pochi passi dal proprio garage, lasciando aperto il cancello d’ingresso. “Ero andato a Triparni a celebrare, al ritorno – ha spiegato don Piero  alla Gazzetta del Sud – ho messo l’auto dentro il cancello e sono andato a dire Messa. Alcuni passanti mi hanno riferito di aver visto la mia macchina sfrecciare ad alta velocità. In effetti sono stati dei professionisti visto che dopo la messa non c’era più”. 

Il sacerdote ha prontamente provveduto a sporgere denuncia. Le forze dell’ordine hanno avviato le indagini. 

“Esprimo solidarietà e vicinanza a don Piero Furci per l’accaduto. Don Piero è un prete da sempre al servizio dei poveri e degli ultimi”. E’ quanto ha fatto sapere don Michele Vinci, vice parroco della Sacra Famiglia, che ha inteso accordare la sua vicinanza al sacerdote.

Potrebbero interessarti

Petardi lanciati in campo, il Catanzaro multato di 3.500 euro
Pizzo Calabro Pizzo, la lista a sostegno della rielezione di Callipo incontra la città
denaro-sporco Le province italiane a più alto rischio di riciclaggio? Reggio Calabria e Vibo