Inchiesta Dirty Soccer, sanzioni annullate per i dirigenti della Vigor Lamezia

Facebooktwittergoogle_plusmail

Sospiro di sollievo per l’ex presidente Claudio Arpaia e per l’ex direttore sportivo Fabrizio Maglia. Ridotta la penalizzazione al club biancoverde

Buone notizie per la Vigor Lamezia e per alcuni dei suoi ex dirigenti finiti al centro dell’inchiesta Dirty Soccer. La Corte federale d’appello ha infatti accolto i ricorsi dell’ex presidente Claudio Arpaia e dell’ex ds Fabrizio Maglia. Nei confronti del primo è stata annullata l’inibizione a 1 anno e 6 mesi oltre l’ammenda di 30 mila euro. Per il secondo invece annullata l’inibizione a tre anni e l’ammenda da 10 mila euro. Riformata la condanna nei confronti della Vigor Lamezia. La Corte ha infatti ridotto da cinque a due i punti di penalizzazione da scontare in questa stagione e abbassato l’ammenda a 5mila euro.

Potrebbero interessarti

Sedicenne tifoso del Catanzaro fermato con bomba carta a Catania
‘Ndrangheta, c’è un altro pentito nel Vibonese. Tremano clan e colletti bianchi
Tallini Mimmo Regione, Tallini: “Legislatura finita per morte cerebrale”