Cultura, Soveria riscopre la sua storia: l’evento

soverato
Facebooktwittergoogle_plusmail

“I Vespri Soveritani. La storia che ci manca” è il titolo del Convegno organizzato per mercoledì 22 marzo 2017 alle ore 10 nell’Officina della Cultura dal Comune di Soveria Mannelli, d’intesa con il Lions Club e le scuole del territorio. L’evento intende ricordare il 211° anniversario della rivolta popolare contro le truppe di occupazione francesi del 22 marzo 1806, che si diffuse poi in tutto il Sud.

L’evento. Dopo i saluti del Sindaco Leonardo Sirianni, del Presidente della VII Circoscrizione del Distretto 108YA Angela Piattelli, del Dirigente Scolastico Istituto d’Istruzione Superiore “Luigi Costanzo” Antonio Caligiuri, del Dirigente Scolastico Istituto Comprensivo “Gianni Rodari” Margherita Primavera, si terranno due relazioni, affidate a Mario Caligiuri, Professore dell’Università della Calabria e Presidente del Lions Club di Soveria Mannelli, che svolgerà il tema “La pedagogia della storia” ed allo storico Ulderico Nisticò che parlerà de “I Vespri Soveritani: un evento storico centrale nella storia del Sud”.
Al termine della manifestazione gli studenti delle scuole visiteranno la Fontana dei Francesi in Via Tatarella. L’evento verrà seguito mediaticamente dalle Associazioni “Fiore di Lino” e “Liberi.TV”, che collaborano all’iniziativa insieme alla Pro Loco di Soveria Mannelli, all’Associazione Imprenditori del Reventino, alla Fondazione “Italia Domani” e alla Rubbettino Editore.

soverato

Potrebbero interessarti

Rosario Salerno è il nuovo allenatore della Rappresentativa regionale Juniores
Codacons chiede al sindaco di Catanzaro di fermare Soget
Processo Rango- Zingari, in appello pentiti condannati