Tagliavano querce nel bosco, in tre finiscono agli arresti domiciliari

foto bosco
Facebooktwittergoogle_plusmail




Tre persone della provincia di Cosenza, di cui uno noto alle forze dell’ordine, sono state arrestate ieri pomeriggio dai Carabinieri di Roggiano Gravina per il reato di furto aggravato in concorso. Durante un servizio perlustrativo del territorio, i militari, assistiti dai Carabinieri della Compagnia di San Marco Argentano nonché dal personale della stazione Carabinieri forestali di Acri, hanno notato che in località Farneto del Comune di Roggiano Gravina, e precisamente nel bosco di proprietà comunale, P.F. 45enne, R.F. 47enne con precedenti di polizia ed A.G. 44enne, stavano abbattendo alcune querce con l’utilizzo di motoseghe ed accette. La legna recuperata, circa 15 quintali, è stata restituita al Sindaco pro tempore del Comune di Roggiano Gravina, mentre gli attrezzi sono stati sequestrati. Gli arrestati,invece, accompagnati in caserma, al termine delle formalità di rito, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria di Cosenza, sono stati posti agli arresti domiciliari in attesa dell’udienza di convalida del magistrato.

Potrebbero interessarti

Paolo Mascaro sindaco di Lamezia Incandidabilita’ Mascaro, Ruberto e Paladino, udienza rinviata al 12 aprile
cosca crea ‘Ndrangheta, la Dda di Reggio chiede 120 anni di carcere per la cosca Crea
Stoica Vibonese, allenamento sotto il nubifragio al “Luigi Razza” (VIDEO)