‘Ndrangheta e cocaina in Toscana, le cosche destinavano al boss il 5% della droga

Facebooktwittergoogle_plusmail

E’ quanto emerge dalle indagini dei carabinieri di Livorno e della Guardia di finanza di Pisa




Oltre ai 20mila euro mensili con cui si assicuravano i suoi servizi, i committenti delle cosche calabresi compensavano Riccardo Del Vivo cedendogli anche il 5% di cocaina della Colombia (al 90% di purezza) che con la sua organizzazione di portuali ingaggiati nello scalo riusciva a far uscire dal porto di Livorno. E’ quanto emerge dalle indagini dei carabinieri di Livorno e della Guardia di finanza di Pisa. Del Vivo, pregiudicato livornese con 18 condanne in passato – anche una per un omicidio nel 1984, pena 24 anni -, si era accreditato presso i clan della ‘ndrangheta come unico referente per le operazioni illegali da svolgere al porto potendo contare su soggetti da lui corrotti, i cosiddetti ‘pesci’. La droga arrivava nell’ambito delle operazioni mercantili; il problema dei trafficanti era portarla via senza farsi notare e c’era bisogno del supporto di personale compiacente nello scalo. Dei 10 arrestati nell’operazione ‘Akuarius 2’, ora sette sono in carcere e tre ai domiciliari.

Potrebbero interessarti

Movimento nazionale per la sovranità a Roma per dire No ” a questa Europa”
Vibonese-Andria LEGA PRO | Un destro di Viola affonda l’Andria. La Vibonese resta in corsa (VIDEO)
Acqua pubblica, sit-in di protesta davanti ai cancelli di Sorical (VIDEO)
la-cena-di-natale-di-marco-ponti Il Made Vibo Valentia piace e cerca spazi nel by cinema
cittadella-regionale-calabria Regione, online il bando per le scuole sulle “dotazioni tecnologiche”
Nicolas-Alan-Barillaro Oscar 2017, l’Italia vince con Piper grazie al calabrese Alan Barillaro
“Comicità in teatro”, a Rende Gabriele Cirilli con “Tale e quale a me”
Quei magnifici anni ’60, Luigi Tenco tra passato e presente
Mense ospedaliere in crisi, a Vibo i costi più elevati della Calabria
ospedale-lamezia Lamezia e la buona sanità: eseguito un doppio espianto di cornea
Scuola, promosso a Pizzo un progetto di educazione allo sport
Gastronomia, i sapori della Calabria sulle “Guide di Repubblica”
‘Ndrangheta, commissione d’accesso inviata al Comune di Petronà