Robin Hood, Nazzareno Salerno sospeso dal Consiglio regionale. Entra Mario Magno

mario magno
Facebooktwittergoogle_plusmail

L’ex assessore di Serra San Bruno coinvolto nell’inchiesta della Dda di Catanzaro ed in carcere dal 2 febbraio, è stato sospeso dal Consiglio dei ministri




Mario Magno prenderà il posto di Nazzareno Salerno in consiglio regionale a partire dal 27 marzo prossimo. Salerno in carcere dallo scorso 2 febbraio nell’ambito dell’inchiesta della Dda di Catanzaro, nome in codice “Robin Hood”, accusato di voto di scambio e di distrazioni di fondi del Credito sociale al tempo in cui era assessore regionale al Lavoro è stato sospeso dal Consiglio dei ministri l’1 marzo scorso. La sospensione sarà efficace fin quando Salerno sarà sottoposto a misure di custodia cautelare. Il Tribunale del riesame di Catanzaro ha rigettato l’istanza di scarcerazione presentata dal legale dell’indagato confermando la misura cautelare in carcere. Anche Giuseppe Graziano, rischia di perdere il suo posto in Consiglio a favore del primo dei non eletti della Casa della libertà, Gianluca Gallo. Il Tribunale di Catanzaro ha infatti dichiarato l’ineleggibilità di Graziano per via del ritardo con cui l’attuale segretario-questore si è messo in aspettativa dal ruolo di vicecomandante del Corpo forestale dello Stato.

Potrebbero interessarti

Vibo Valentia Prefettura Escalation di attentati e intimidazioni a Vibo, il prefetto convoca vertice straordinario
Rende-Francavilla SERIE C | L’ex Vibonese Saraniti affonda il Rende al “Lorenzon” (VIDEO)
Viabilità a Chiaravalle, Bruno incontra il sindaco Donato