‘Ndrangheta, sequestro milionario della Dia ad alcuni imprenditori calabresi in Toscana

dia
Facebooktwittergoogle_plusmail

Il provvedimento di sequestro è stato emesso dalla sezione misure di prevenzione del tribunale di Firenze

Un patrimonio stimato in oltre 5 milioni di euro è stato sequestrato dalla Direzione investigativa antimafia di Firenze a tre imprenditori calabresi che operano in Toscana. La Dia, coordinata dalla Procura della Repubblica, ha eseguito a loro carico – ma anche sui rispettivi familiari – una serie di complesse indagini in relazione ad un presunto riciclaggio. Gli investigatori ritengono pertanto di poter dimostrare non solo che siano state effettuate delle movimentazioni ingenti di capitali ed investimenti immobiliari, considerati il frutto di reati fiscali e di altre attività illecite, a fronte di redditi esigui dichiarati ma anche dei legami degli stessi imprenditori con la ‘ndrangheta calabrese. Il provvedimento di sequestro è stato emesso dalla sezione misure di prevenzione del tribunale di Firenze.

Potrebbero interessarti

Catanzaro-Cosenza, derby ad alta tensione. Tifoso si denuda e rischia linciaggio
Pd, conclusi i congressi di circolo a Vibo: Antonio Iannello coordinatore a Triparni
Catanzaro tribunale Armi e droga, condanna annullata in Appello per un 46enne vibonese