Catanzaro, un’auto in fiamme in via Stretto Antico

Facebooktwittergoogle_plusmail

Intervenuti con due mezzi antincendio e sette soccorritori, provenienti dalla sede centrale di via Cortese, i Vigili del Fuoco hanno spento l’auto​

Questa notte i Vigili del Fuoco del comando provinciale di Catanzaro sono intervenuti per lo spegnimento di un’autovettura in via Stretto Antico, zona sud del capoluogo.

Intervenuti con due mezzi antincendio e sette soccorritori, provenienti dalla sede centrale di via Cortese, i Vigili del Fuoco hanno spento l’auto​ con ​particolare attenzione ​per la presenza​ dell’impianto di alimentazione a GPL​.​

E’ stato​ ​steso sotto il veicolo un tappeto di schiuma per ricoprire il carburante presente per terra per evitarne l’incendio. L’auto​​, parcheggiata sotto un portico​,​ è andata completamente distrutta. Il solaio dell’abitazione sovrastante non ha subito danni alla struttura portante.​​

Potrebbero interessarti

Sul computer video pornografici con minori, arrestato un informatico
Nicolas-Green-e-Reginald-Green Lettera aperta del padre di Nicholas Green: “Grazie Italia per il supporto”
Lamezia, la Deca non ci sta: “il depuratore funziona. Dati Arpacal fuorvianti”
Vibo Valentia S.Aloe Il dilemma tutto vibonese, Sant’Aloe o Stanislao D’Aloe?
Vincenzo Vinci è il nuovo presidente della sezione Alimentare di Confindustria Vibo
reggina-intervista-zeman Reggina, il pari di Siracusa non basta e Zeman accusa: “Non all’altezza chi è entrato dopo”
spiaggia tropea Tropea, la Campagna dei consumatori autorizzata dal Comune e quella multa dei Vigili
Week end lunghi e mini-vacanze: benvenuto 2017, l’anno dei ponti
“Intra Terras”, borghi italiani tra memoria e valorizzazione: se ne discute a Soriano
giornali Editoria, torna in stampa la rivista “Calabria letteraria”
Assemblea delle Consulte studentesche italiane, la Calabria presente all’appello
Danni per i nubifragi, l’allarme del presidente del Consorzio di bonifica
Provincia di Vibo + Andrea Niglia Viabilità colabrodo nel Vibonese, il presidente Niglia scrive ad Oliverio