Gratteri e la ‘ndrangheta vibonese: “E’ di serie A e ha rapporti con la politica” (VIDEO)

Facebooktwittergoogle_plusmail

Il capo della Dda di Catanzaro intervistato da Riccardo Iacona per “Presa Diretta” compara la ‘ndrangheta di Vibo a quella di Gioia Tauro

La necessità di riformare il sistema della giustizia, la pervesività del fenomeno mafioso in Calabria, le inchieste e il lavoro che mirano a scardinare il sistema criminale. E’ un Gratteri a 360 gradi, quello andato in onda ieri sera in prima serata su Rai Tre. Il giornalista Riccardo Iacona, per Presa Diretta, ha inaugurato una nuova stagione, apertasi con un’intervista a tutto tondo al procuratore capo di Catanzaro, Nicola Gratteri, “tra i magistrati – si legge nella descrizione della puntata – più esperti della lotta alla ‘ndrangheta, che da 30 anni vive sotto scorta”. Gratteri ricostruisce per il giornalista i motivi per i quali non si è proceduto a nominarlo ministro della Giustizia nel governo dell’ex premier Matteo Renzi, soffermandosi poi sulle difficoltà del settore.

Le difficoltà. “Io sono arrivato qui… c’è una grande difficoltà”. “Ogni sostituto – spiega il procuratore capo – mediamente ha mille, mille e cento fascicoli. Vuol dire che il 50 per cento di questi si prescriveranno qui, in questo ufficio”. “Io sono pervenuto qui in una situazione disastrosa, ho cominciato a fare viaggi a Roma, andare a chiedere aiuto a Roma, a tutti, e alcune cose me le hanno date”.

La pervasività del fenomeno mafioso. In seguito, ci si è soffermati sulla pervasività del fenomeno mafioso sui territori. Qual è il livello di pericolosità della ‘ndrangheta nella provincia di Catanzaro, Cosenza, Crotone o di Vibo? A domanda, formulata dal giornalista, Gratteri risponde: “La ‘ndrangheta che c’è nella provincia di Vibo Valentia è esattamente come la ‘ndrangheta che c’è sulla piana di Gioia Tauro, famiglie di ‘ndrangheta di serie A, che comanda e governa in senso lato, non solo mafiosamente parlando. Rapporti diretti con la politica? Perfetto”. “La provincia di Crotone è una provincia di ‘ndrangheta di serie A, una ‘ndrangheta che ha conquistato mezza Emilia Romagna”. “Cosenza è una mafia importante perché molto, molto collegata con la politica”.

GUARDA IL VIDEO TRATTO DALLA PAGINA FACEBOOK DI PRESA DIRETTA

Potrebbero interessarti

VOLLEY | Caccia all’Europa, falsa partenza della Tonno Callipo (VIDEO)
Mense ospedaliere in crisi, a Vibo i costi più elevati della Calabria
Il bambino americano che salvò sette italiani
Regione, per il futuro dei giovani nasce la “Comunità educante”
Gratteri sale in cattedra, lezione agli studenti di Bergamo
Giornata nazionale del paesaggio, riconoscimento alla Calabria
Fisco, il ministero dell’Economia: “Aperte quasi 35mila nuove partite Iva, Calabria in testa”
Omicidio Lettieri, i carabinieri del Ris cercano nuove prove in casa di Fuscaldo
FEDEZ-E-JAX Musica ed eventi, Soverato verso la seconda edizione della Summer Arena
Danni per i nubifragi, l’allarme del presidente del Consorzio di bonifica
Fernando-Cugliari-e-Fiorello “I fantasmi di Portopalo”, il cimitero dei migranti e quel ricercatore di Vibo
Coldiretti, nei mercati di ‘Campagna amica’ le arance di Calabria
San Gregorio, l’associazione “Arcobaleno” festeggia 7 anni con la “Befana”