Aeroporto Reggio, Ugl: “No alla chiusura. Il Governo intervenga in fretta”

Aeroporto-Reggio-Sogas
Facebooktwittergoogle_plusmail

“Il governo nazionale deve agire e deve farlo in fretta. L’aeroporto di Reggio Calabria non puo’ rimanere chiuso neanche per un giorno. Sarebbe inaccettabile per il destino della nascente citta’ metropolitana e per gli stessi reggini che non possono piu’ subire limitazioni ai propri diritti costituzionalmente sanciti”. La segretaria regionale della Ugl Calabria Ornella Cuzzupi interviene per chiedere il massimo dell’attenzione possibile di politica e Istituzioni in un momento assai delicato per il futuro del “Tito Minniti”. Si avvicina infatti la prima scadenza dell’esercizio provvisorio concesso dal Tribunale Fallimentare di Reggio Calabria e le voci di un abbandono di Alitalia sono sempre piu’ insistenti.

Sindacato e Regione. “Mi sto confrontando sulla vicenda con il governatore Oliverio – dice ancora il segretario della Ugl – per non lasciare nulla di intentato. Il presidente della giunta ha ben fatto scrivendo al Ministro dei Trasporti Graziano Delrio per chiedere interventi sulla compagnia di bandiera, ma bisogna andare oltre. L’aeroporto di Reggio deve essere messo in condizione di rimanere aperto anche a prescindere da Alitalia. Le distanze dagli altri aeroporti calabresi sono eccessive per i reggini che vedrebbero assai ridotto il loro diritto a potersi muovere liberamente in caso di chiusura”.

Emergenza. Secondo il segretario regionale della Ugl, insomma, mentre si lavora per far fronte all’emergenza bisogna guardare anche al futuro. “Si stanno incrementando i collegamenti da Reggio per Lamezia ed e’ un fatto positivo. Ma perche’ non si fa lo stesso anche per i collegamenti Reggio-Messina ad esempio? Non vorrei che ci stessimo trovando davanti al solito disegno che, alla fine, penalizzera’ la nostra citta’ ancora una volta”. Ecco perche’ secondo l’Ugl e’ il momento di produrre il massimo sforzo a tutela di un’infrastruttura indispensabile per il futuro di una citta’ che continua ad arrancare dopo lunghi anni di mala amministrazione. “Il fallimento della Sogas, la societa’ che ha gestito fino a qualche mese fa l’aeroporto – dice ancora Ornella Cuzzupi – chiama in causa le responsabilita’ di un’intera classe dirigente oltre che degli amministratori che sono stati chiamati a guidare la societa’. Non si puo’ consentire piu’ di saccheggiare ancora Reggio ed e’ per questo che invitiamo i cittadini a prendere parte in maniera massiccia alla manifestazione pubblica di sabato prossimo davanti alla Prefettura. La Ugl ci sara’ e continuera’ a battersi fino all’ultimo secondo utile”. (AGI)

Potrebbero interessarti

Il nuovo sinodo di mons. Luigi Renzo a confronto con il passato
ambulanza Schiacciato da un porta in ferro, muore 69enne a San Mango d’Aquino
Week end lunghi e mini-vacanze: benvenuto 2017, l’anno dei ponti
Regione, presentata la legge per valorizzare il gelato artigianale calabrese
“Melaverde” in Calabria: la trasmissione fa tappa tra Rosarno e Gioia Tauro
Francavilla-Cosenza LEGA PRO | Francavilla-Cosenza 1-0, Lupi battuti di misura. Frena nella corsa play off (VIDEO)
guardia di finanza Guardia di Finanza, ecco i bandi di concorso per 63 allievi
Comune di Vibo Valentia Vibo, in arrivo finanziamenti per l’edilizia scolastica
Il mercato francesce sceglie il gusto e la qualità dell’agroalimentare vibonese
Catanzaro ospedale Sant'Anna ingresso Sanità, Cardiochirurgia: emigrazione sanitaria inchiodata al 40%
liceo-scientifico Giovani consulenti del lavoro in “cattedra” al Liceo Scientifico di Vibo
Panorama di Vibo Valentia Dossier sulla qualità della vita: ecco perché Vibo Valentia è la Cenerentola d’Italia
Giornata di difesa del suolo: geologi a confronto su territorio e messa in sicurezza