Vibo, presentato il service di sussidiarietà Lions “Counselling degli studi”

bonanno-lions
Facebooktwittergoogle_plusmail

Service di Sussidiarietà Lions: “Counselling degli studi. Scegliere cosa studiare per le prospettive nel mondo del lavoro”

È stato presentato nel corso di una conferenza stampa il service del Lions Club di Vibo Valentia “Counselling degli studi. Scegliere cosa studiare per le prospettive nel mondo del lavoro.” Realizzato in partnership con il Liceo Vito Capialbi, il service si pone l’obiettivo di offrire agli studenti delle quinte classi degli istituti superiori di Vibo Valentia la possibilità di ascoltare direttamente – da professionisti operanti in diversi settori e ambiti lavorativi – qual è e come si svolge la concreta realtà quotidiana di tali settori e ambiti.

Il workshop. “È per noi – ha spiegato il Presidente del Lions Club di Vibo Valentia, Nicola Fusca, affiancato dal segretario Biagio Mazza – un passaggio fondamentale, in coerenza con lo spirito di sussidiarietà agli organismi sociali e civili che informa i propri valori ed è elemento caratterizzante delle attività dei Lions Club, legati ai service cosiddetti di “Cittadinanza Attiva”, nell’ottica della legge regionale n. 29 del 2012 che ci pone quali sussidiari alle amministrazioni locali”. Il service, programmato in data unica presso il Liceo Statale “Capialbi” di Vibo Valentia il prossimo 20 Dicembre dalle 10.00 alle 12.30, avrà una struttura di workshop interattivo, con soci Lions pronti a raccontare in prima persona lo svolgimento di una tipica giornata lavorativa, così che gli studenti possano calarsi nel contesto lavorativo descritto e verificarne la consonanza con le proprie attitudini, inclinazioni e ispirazioni. Gli stessi studenti potranno rivolgere delle domande ai soci Lions, in modo da rendere il service quanto più vicino possibile alle loro reali esigenze informative e conoscitive. In particolare, sarà possibile avviare delle conversazioni riguardanti le caratteristiche delle professioni “raccontate” dai soci Lions.

Lo spirito. “We Serve è il nostro spirito – afferma Andrea Lanza, coordinatore del service – e noi lo abbiamo intenso nel senso di apertura alla nostra città, convinti che le associazioni di service come la nostra devono aprirsi ai propri territori e mettere le proprie competenze, le conoscenze dei propri soci, a disposizione dei nostri giovani, dei nostri figli auspicando che in questo modo la comunità vibonese possa offrire loro nuove prospettive, nuove occasioni, soprattutto una visione più chiara di cosa studiare”. “D’altronde, conclude Maurizio Bonanno, socio del Club e parte attiva nell’organizzazione di questo service – la scelta del percorso di studi universitari costituisce, da sempre, un momento di grande coinvolgimento, e al tempo stesso di elevata incertezza, per moltissimi studenti iscritti all’ultimo anno delle superiori e di apprensione per le loro famiglie. Con questo service, per il quale ringraziamo il dirigente del Liceo Capialbi, Antonello Scalamandré che, ben comprendendo il senso dell’iniziativa, ne ha sposato lo spirito contribuendo a livello organizzativo, cercheremo di proporre una panoramica delle professionalità possibili attraverso la scelta del successivo percorso universitario”.

Potrebbero interessarti

Cartello acqua non potabile Acqua non potabile a Vibo, la reazione del Pd: “Ma a chi vogliono farla bere?”
Ambulanza notte Indicente stradale, resta in gravi condizioni un avvocato del Vibonese
Il Catanzaro atteso nella bolgia del “Luigi Razza”. Campilongo: “Serve l’ultimo passo”