Giornata nazionale dell’albero: nelle scuole di Sant’Onofrio il rispetto della natura

giornata-albero-2016
Facebooktwittergoogle_plusmail

Iniziativa organizzata a Sant’Onofrio dall’Ordine provinciale dei dottori agronomi e dal Comune, per la Giornata nazionale dell’albero

Svillupo urbano e rispetto della natura: due esigenze delle realtà moderne legate insieme da un unico valore, quello della tutela ambientale. Un concetto al quale le future generazioni possono essere accompagnate, educate, tra i banchi di scuola. Nasce proprio con questo obiettivo la Giornata nazionale dell’albero, oggi celebrata in tutta Italia con eventi in cui sono stati coinvolti i ragazzi delle primarie e secondarie. L’iniziativa, dal forte carattere etico, ha fatto tappa nel Vibonese, a Sant’Onofrio, dove il Comune e l’ordine professionale degli Agronomi hanno organizzato una manifestazione alla quale hanno partecipato i piccoli studenti dell’Istituto compensivo.

L’idea è nata dalla collaborazione tra l’Ordine professionale dei dottori Agronomi e il Comune di Sant’Onofrio. All’evento hanno partecipato la dott.ssa Giovanna Cugliari, in rappresentanza dell’Ordine professionale, che ha fortemente voluto l’iniziativa congiuntamente al primo cittadino, il consigliere comunale Marcello Mattioli, insieme al sindaco Onofrio Maragò, in rappresentanza del Comune. Alla giornata hanno preso parte anche il dirigente scolastico Raffaele Vitale, il corpo docenti e gli studenti della scuola primaria e secondaria, il Corpo forestale dello Stato ed il parroco, don Franco Fragalà.

giornata-dellalberoL’evento si è concentrato sul tema del consumo eccessivo del suolo per la crescente cementificazione. “Il cambiamento climatico di questi anni – si è detto -, prodotto anche dal forte consumo del suolo ha fatto sì che molti Paesi mondiali rettificassero le strategie di sviluppo, cercando di limitare al massimo l’utilizzo del suolo e quindi dare opportunità ad una strategia per la salvaguardia dell’ambiente. Per crescere, le colture necessitano della giusta quantità e qualità di terreno, acqua, luce solare e calore. L’innalzamento delle temperature atmosferiche ha già influito sulla durata della stagione vegetativa in ampie aree dell’Europa. Ad esempio, i cereali maturano e vengono raccolti con diversi giorni di anticipo rispetto al passato. Questi cambiamenti continueranno a verificarsi in molte regioni”. Questioni di rilievo e per le quali occorre ancora oggi sensibilizzare gli adulti di domani, motivo per cui l’Amministrazione comunale di Maragò ha inteso portare il valore del rispetto della natura nelle scuole di Sant’Onofrio, per dare un segnale forte alle giovani leve del territorio. La giornata ha previsto l’incontro con i ragazzi della scuola primaria e secondaria dalle ore 8.30 – alle 12.30 con l’ausilio dell’agronomo, la quale ha spiegato l’importanza della presenza dell’albero nel ciclo naturale. Nell’occasione sono stati messi a dimora alcuni alberi, forniti dal Corpo Forestale dello Stato.

Potrebbero interessarti

“Romanzo criminale”, condannati per usura i fratelli Patania
consiglio-comunale Vibo Valentia A Vibo non c’è tempo per acqua e riprese televisive, il Pd: “la montagna partorisce il topolino”
SERIE D | Dalla protesta alla festa, la Vibonese mostra i muscoli e travolge il Portici (VIDEO)